A TCFormula 1News Formula 1

F1 | Andretti fa sul serio: UFFICIALE l’arrivo di un altro pezzo da novanta sul fronte tecnico

Dopo aver lasciato il ruolo di Chief Technical Officer per Formula 1, Pat Symonds si unirà ad Andretti in qualità di consulente tecnico esecutivo

Nonostante la bocciatura ricevuta non più tardi di tre mesi fa, Andretti non ne vuole proprio sapere di rassegnarsi e di rinunciare al sogno F1. Pochi minuti fa, infatti, la scuderia americana ha ufficializzato l’arrivo di Pat Symonds in qualità di consulente tecnico esecutivo, con l’ingegnere britannico che lascerà il ruolo di Chief Technical Officer della Formula 1 dopo sette anni, e osserverà un periodo di gardening prima di dare il via alla sua nuova avventura.

Andretti Symonds
Andretti non demorde: ufficiale l’arrivo di Pat Symonds © autosport

Symond si unisce ad Andretti

“Non potremmo essere più entusiasti di accogliere Pat nella famiglia Andretti”, ha esordito Michael Andretti nel comunicato pubblicato pochi minuti fa.

”La sua profonda conoscenza dell’aerodinamica, della dinamica dei veicoli e delle power unit di Formula 1, sarà fondamentale per continuare a costruire una squadra competitiva”.

“Credo che la sua esperienza sia stata determinante nel plasmare la storia della Formula 1 e il suo voto di fiducia nell’unirsi al nostro impegno la dice lunga. Sono davvero felice di questo prossimo passo, perché il nostro lavoro continua a ritmo serrato”.


Leggi anche: F1 | McLaren, ecco la livrea verde-oro per Monaco in onore di Senna – FOTO


Anche Nick Chester, direttore tecnico del team statunitense, ha dato il benvenuto a Symonds, con i due che torneranno a collaborare dopo la parentesi in Benetton e in Renault: “Ho avuto il piacere di lavorare con Pat in passato. Ha un patrimonio di conoscenze a cui possiamo attingere”. 

“Nel suo ruolo di consulente esecutivo lato ingegneria, Pat apporterà competenze in tutte le aree tecniche e nelle operazioni di squadra, che ci aiuteranno a sviluppare il team”.

Dopo l’inaugurazione della nuova mastodontica sede di Silverstone, l’approdo di Symonds è un’ulteriore dimostrazione di come Andretti non abbia alcuna intenzione di mollare la presa, in attesa di capire se Formula 1 cederà e consentirà l’ingresso in griglia nel 2026, spinta anche delle pressioni del congresso degli Stati Uniti.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.