A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Mercedes ora spinge forte: ecco dove debutteranno i nuovi aggiornamenti

Dopo l’ottimo weekend in Canada, Mercedes è pronta a compiere un ulteriore passo in avanti lato aggiornamenti nella prossima tappa a Barcellona

La vera sorpresa del weekend, condizionato da mille colpi di scena e da un meteo parecchio ballerino, è stata sicuramente Mercedes. Dopo un avvio di stagione deficitario e lontano anni luce dalle aspettative della vigilia in Bahrain, la scuderia di Brackley è sembrata magicamente rinascere tra le curve del circuito intitolato a Gilles Villenueve, con George Russell autore di una pole al cardiopalma al Sabato e di un terzo posto che fa indubbiamente morale in vista della prossima tappa a Barcellona.

Mercedes aggiornamenti Barcellona
Mercedes ora spinge forte: a Barcellona il debutti dei nuovi aggiornamenti © Motorsport Week

Nuovo fondo a Barcellona per Mercedes

Proprio in Catalunia la W15 è attesa a un altro banco prova importante, con Toto Wolff che ha confermato il debutto dei prossimi aggiornamenti, tra cui un nuovo fondo, proprio tra due settimane al Montamelo: “Credo che da Imola in poi abbiamo fatto i passi giusti, e abbiamo montato sulla vettura parti che funzionano, cosa che negli ultimi due anni ci ha messo in difficoltà”.

“Ora sembra che stiamo migliorando le prestazioni ogni fine settimana. Abbiamo anche nuove cose in arrivo, nuove parti a Barcellona che dovrebbero aiutarci. Quindi spero vivamente che potremo continuare questa traiettoria positiva”.

Mercedes ha già introdotto una nuova ala anteriore a Monaco, testata inizialmente solo su Russell, mentre Hamilton ha ricevuto la nuova specifica a Montreal. Tuttavia, per Wolff le modifiche effettuate vanno ben al di là di quanto si è potuto osservare: “A volte, quando si introduce una componente altamente visibile come la carrozzeria o l’ala anteriore, si parla di ciò che ha cambiato le prestazioni”.

“La verità è che nelle ultime tre gare abbiamo portato tante nuove parti, visibili e invisibili all’occhio, che hanno contribuito a incrementare le prestazioni di millisecondi”.


Leggi anche: F1 | Ricciardo-Villenueve, atto finale: “I ragazzini ti ascoltano, non puoi prenderla sul personale”


“Credo che questo sia il momento in cui questi guadagni marginali hanno un effetto positivo. Si è trattato di uno sforzo enorme da parte della fabbrica, quindi credo che la ruota abbia iniziato a muoversi davvero”.

Nonostante l’ottimo weekend, sia Russell che Hamilton hanno mostrato del rammarico nel post gara, consapevoli che il potenziale della vettura avrebbe potuto portare a un risultato ancora migliore: “Penso che quando si finisce terzi e quarti, da dove siamo arrivati, sia una gara positiva. Terzo e quarto o è un risultato molto migliore di quelli ottenuti nelle ultime gare, quindi è positivo”.

“Credo che entrambi i piloti abbiano visto che ci fosse più margine, perché avremmo potuto guadagnare una o due posizioni, ed è per questo che prevale una sorta di sentimento negativo. Se avessimo dato loro il terzo e il quarto posto prima del weekend, probabilmente avrebbero firmato”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.