Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Alonso scettico sugli aggiornamenti Aston Martin previsti in Ungheria

Gli aggiornamenti in arrivo in Ungheria per la Aston Martin AMR24 dovrebbero migliorare la situazione, ma Alonso non è ottimista.

L’Aston Martin non sta performando come sperato e si trova a lottare a centro gruppo, lontano dai top team. Lo sviluppo della monoposto di Silverstone ha riscontrato le stesse difficoltà viste nel 2023, con gli aggiornamenti che sembrano remare contro le prestazioni. Dopo Stroll, anche Alonso si è espresso sugli aggiornamenti in arrivo in Ungheria per l’Aston Martin AMR24. 

fernando alonso penalità f1 regole zhou sauber aston martin gp austria 2024 fia Alonso aggiornamenti Aston Martin Ungheria

Dopo il GP di Silverstone, la scuderia con sede a meno di un km dalla pista lascia il 12° appuntamento con un sorriso amaro. Con diverse monoposto fuori dai giochi, le due AMR24 hanno raccolto punti per il settimo e ottavo posto al termine del GP.

Le dichiarazioni di Stroll al termine del GP non hanno lasciato spazio ad interpretazioni sulle potenzialità degli aggiornamenti. Dello stesso parere anche il veterano Fernando Alonso, che al termine del GP di Silverstone ha faticato a nascondere la sua frustrazione nei confronti del progetto. Nell’incontro con i media dopo il GP, Alonso ha invitato il team a cambiare metodo di lavoro, concentrandosi meno sulle dichiarazioni. “Io guido la macchina, questa è un’ottima domanda per Mike Krack e Tom McCullough”, ha risposto Alonso alla domanda sul miglioramento visto a Silverstone.


Leggi anche: F1 | Emerge un clamoroso retroscena sul problema dietro il ritiro di Russell a Silverstone


“Il feeling è stato abbastanza buono, voglio dire che le sensazioni sono tornate alla normalità. Siamo stati il quinto o il sesto team più veloce. Nico [Hulkenberg] credo sia stato molto veloce per tutto il weekend e abbiamo lottato comunque per i punti. Il settimo e l’ottavo posto credo che siano le nostre posizioni naturali, quindi sono contento di questo”.

“Dopo l’Austria abbiamo riorganizzato un po’ la squadra”, sottolinea Alonso. “Abbiamo compreso che un paio di direzioni [di sviluppo] forse non erano giuste e, come detto, siamo felici di essere tornati nei punti, ci siamo sentiti più competitivi”.  

Poco dopo è stato chiesto ad Alonso quali fossero le aspettative per gli aggiornamenti previsti per l’Ungheria. Dobbiamo dimostrare che funzionano. Non dobbiamo parlare, ma portare risultati.”

Abbiamo introdotto molte nuove parti nella vettura e alcune funzionano, altre no. Speriamo quindi che in Ungheria ci sia una sorpresa positiva. L’anno scorso la McLaren ha dimostrato quanto si possa cambiare in una stagione la prestazione della vettura e quest’anno abbiamo la Mercedes. Quindi ci sono due esempi che dimostrano che è possibile, quindi dipende da noi”, ha concluso Alonso.

Crediti immagini: Aston Martin

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.