Formula 1News Formula 1

F1 | Andretti – Symonds, uomo chiave e un grande vantaggio per un possibile ingresso nel 2026

Dopo anni nello staff tecnico, Pat Symonds lascia la dirigenza F1 e si accasa in Andretti, portando un grande vantaggio al team americano.

La notizia più importante di ieri è sicuramente la separazione di Pat Symonds dallo staff F1 in favore di Andretti. La squadra americana non è ancora entrata nella massima serie automobilistica, ma nulla indica un nuovo “no” della Formula 1 alla richiesta d’ingresso. In quest’ottica, l’arrivo di Pat Symonds in Andretti è una grande mossa per il team americano, con un possibile grande vantaggio al suo ingresso.

Andretti Symonds vantaggio
Pat Symonds in Andretti, un possibile grande vantaggio per il team – @F1

La firma di Symonds in Andretti ha scosso il mondo della Formula 1, la quale perde un uomo chiave nella divisione tecnica dell’organizzatore. A Symonds è attribuibile l’introduzione delle regole aerodinamiche attuali con le wing car, tornate in attività nel 2022. Oltre a questo, il tecnico inglese ha lavorato per moltissimi anni in Formula 1 e vanta una grande esperienza nei vari team. Dalla Benetton alla Williams, passando per la Renault, Symonds ha avuto anche momenti di declino, specialmente dopo lo scandalo crash gate del 2008. Un evento che ha visto la sua figura “bannata” dalla serie per diversi anni, poi reintegrata nel 2017.


Leggi anche: F1 | Sainz rifiuta? Audi ha già in mente i piloti da schierare al fianco di Hulkenberg


Il suo ritorno in Formula 1 ha avuto un grande impatto sull’evoluzione della serie, infatti, come detto prima, è uno dei responsabili del ritorno delle wing car. Ma il suo coinvolgimento nella serie non è terminato con le wing car 2022, infatti, Symonds è stato coinvolto nella stesura delle regole 2026, le quali saranno una completa rivoluzione rispetto a quelle attuali.

Andretti 2026 Toyota

Una coincidenza strana quella della firma di Symonds con Andretti, specialmente in questo periodo e pochi mesi dopo il comunicato della Formula 1. Ciò nonostante, Andretti ha ricevuto l’approvazione della FIA, la quale ha spinto il team americano nel suo intento, costruendo una grande sede in Inghilterra e assumendo moltissimo personale. Operazioni che non sarebbero sensate se non ci fosse anche una sola minima possibilità di entrare in F1. Ingresso che potrebbe arrivare anche nel 2026, e l’ingresso in famiglia di Symonds potrebbe essere una grande arma per Andretti. Il tecnico, infatti, ha partecipato attivamente alla stesura dei nuovi regolamenti e potrebbe essere un grande consulente per il team americano. 

Ovviamente Symonds dovrà sottostare ad un periodo di gardening molto esteso, dopo il quale potrà comunque essere una risorsa molto importante per Andretti. Inoltre, chi può dire che non avrà una certa influenza nel rivalutare la candidatura dell’undicesimo team dal 2026?. Un tema molto caldo e che potrebbe far sorgere numerosi punti interrogativi sulla regolarità dell’operazione, specialmente in un nuovo anno zero della Formula 1.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.