Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Bono dopo la vittoria di Hamilton: “Lì ho capito che avrebbe vinto”

L’ingegnere di pista di Hamilton, Peter Bonnington, soprannominato “Bono” ha parlato dei concitati momenti di gara e il click che ha portato alla vittoria di Lewis.

Lewis Hamilton è tornato a vincere dopo circa due anni dal suo ultimo successo a Jeddah nel 2021. Un successo giunto al termine di una lotta senza esclusione di colpi con Max Verstappen, che è stato protagonista anche ieri nelle battute finali del GP. Dopo questa astinenza, Mercedes è tornata alla vittoria con Hamilton, che conquista per la nona volta il Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. Un risultato emozionante anche per Peter Bonnington “Bono”, che si è emozionato visibilmente dopo la vittoria di Lewis Hamilton.

Bono vittoria Hamilton vittoria Silverstone W15 Mercedes 2024 Peter Bonnington
Lewis Hamilton, 9 volte vincitore del GP di Gran Bretagna

L’ingegnere di pista di Lewis Hamilton è da anni a fianco del sette volte campione del mondo e lo ha accompagnato in alcune delle sue più grandi imprese. Per festeggiare il ritorno alla vittoria, è salito sul podio insieme a Lewis e si è visto estremamente emozionato nelle celebrazioni del podio. Salire sul podio di Silverstone, a fianco di un pilota 9 volte vincitore, è stato grande motivo di orgoglio per l’ingegnere britannico. L’emozione dei due è emersa anche nel giro d’onore post gara, con la gioia e le lacrime di Lewis per il successo ritrovato. 

“Non direi che ho pianto, ma avevo qualcosa nell’occhio” ha scherzato Bono subito dopo la gara a Sky Sports. “È un momento emozionante. È passato molto tempo. Io e lui abbiamo lavorato duramente per cercare di tornare. A piccoli passi. C’è voluto molto finora”.


Leggi anche: F1 | Wolff incorona Hamilton: “Lasciamo a Ferrari un grandissimo pilota, una superstar”


Dopo l’emozione, Bonnington è tornato a parlare dei concitati momenti della gara, con il meteo e la pista che cambiavano costantemente. L’interazione tra i due è stata decisiva per il risultato finale, con Hamilton che è riuscito a gestire le gomme soft in modo magistrale nell’ultimo stint. “Il feedback che Lewis mi ha dato sul bilanciamento iniziale dello stint non era molto buono”, continua Bono. “Sapevamo dove dovevamo correggere la macchina. Penso che abbiamo messo la W15 in una posizione molto buona per l’ultimo stint, per permettergli di spingere”.

“Sapevamo anche che lo pneumatico anteriore sinistro sarebbe stato debole e dovevamo stare attenti per proteggerlo. Ha fatto un buon lavoro e quando si arriva al rettilineo d’arrivo, è lui che gestisce le gomme e ti porta fino alla fine”. Nonostante la maestria di Hamilton nella gestione delle coperture, Bono si è spaventato moltissimo vedendo Verstappen in costante avvicinamento e con una gomma con più vita. L’ingegnere britannico sembrava piuttosto preoccupato per la gestione dell’ultima parte di gara, ma ha rivelato il momento in cui ha capito come sarebbe andata a finire. “Non direi zero dubbi! Ma Lewis, avendo la vittoria a un passo… Non appena mi ha detto di stare zitto, ho capito che la partita era aperta!” 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.