A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Ferrari, Carlos Sainz e i suoi “problemi di fiducia” sul futuro in Formula 1

Carlos Sainz, che lascerà Ferrari al termine della stagione, si è aperto nuovamente sul suo futuro in F1 e i suoi “problemi di fiducia”.

F1 – Carlos Sainz torna a parlare del futuro oltre la Ferrari. Il madrileno, che nel 2025 lascerà Maranello, è ancora alla ricerca di un sedile. Al centro dei rumors più disparati, che lo vedono accostato settimanalmente a scuderie diverse, ha confermato che una decisione non è stata ancora presa. Questo duro momento della sua carriera, tuttavia, gli ha mostrato “quanto sia difficile la Formula 1“.

F1 | Ferrari, Carlos Sainz e i suoi "problemi di fiducia" sul futuro in Formula 1
Carlos Sainz e Charles Leclerc in lotta in Spagna – F1inGenerale

A ormai poche gare dalla tradizionale pausa estiva, sono ancora molti i sedili liberi in Formula 1. In Austria sono arrivate le conferme di Pierre Gasly e Lance Stroll, comunque già vociferate da diverso tempo. Nessuna sorpresa, quindi, ma anche nessuna novità in merito ai prossimi piloti Haas o ai posti in Williams, Alpine, Stake F1 – e quindi AudiRacing Bulls e Mercedes.

Se Toto Wolff prende tempo sulla decisione legata ad Andrea Kimi Antonelli, un nuovo scacchista si è approcciato al tavolo da gioco: parliamo di Flavio Briatore, nuovo consulente Alpine, che avrebbe posato gli occhi sia su Carlos Sainz che su una futura fornitura di motori Ferrari, come suggerito da formu1a.uno. Lo spagnolo non conferma né smentisce, ma si apre ad un piccolo sfogo personale.


Leggi anche: F1 | Ferrari, i risultati scarseggiano ma Maranello ostenta soddisfazione


La situazione in cui sono mi ha fatto imparare molto della Formula 1 – ha spiegato Carlos SainzParlare con le varie squadre mi ha fatto capire quanto è difficile questo sport e quanto poco devi credere a ciò che le persone ti dicono all’inizio delle negoziazioni. Mi ha anche fatto capire che mi posso fidare di davvero poche persone nel paddock, c’è molta politica in questo sport“.

Ho imparato molto sullo stato dei vari team con cui ho parlato – continua il madrileno – Sto cercando di evitare di tenere in considerazione le performance delle varie squadre e di concentrarmi sul progetto e sulle sensazioni dopo ogni colloquio. A volte vuoi soltanto andare da chi è più veloce, ma i risultati recenti non sono una buona indicazione sul dove saranno nei prossimi anni“.

Seguici in Live Streaming su Twitch

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Foto Copertina: F1inGenerale

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.