AerodinamicaConfronti monopostoF1 AnalisiFormula 1News Formula 1

F1 | Ferrari vs Red Bull, il confronto del fondo tra SF-24 e RB20 al crocevia della stagione

Ferrari e Red Bull si danno battaglia anche a colpi di aggiornamenti. Vediamo nel confronto del fondo, le principali differenze tra Red Bull RB20 e Ferrari SF-24.

Il GP di Spagna è da anni crocevia della stagione di Formula 1, dove le squadre introducono moltissimi aggiornamenti per migliorare le monoposto. Nel 2024, le vetture impegnate nel campionato hanno già ricevuto una sostanziosa cura di aggiornamenti, con Red Bull e Ferrari che sono abbondantemente al secondo step evolutivo. Su entrambe è giunto un nuovo fondo, di cui andiamo a scoprire le differenze nel confronto tra Ferrari SF-24 e Red Bull RB20.

confronto fondo Ferrari Red Bull

Red Bull e Ferrari hanno introdotto la seconda specifica di fondo di recente, con alcune modifiche coinvolgono la superficie visibile e altre no. Con la parte del marciapiede visibile possiamo capire alcune delle differenze tra le due specifiche utilizzate sulla RB20 e sulla SF-24. Le prime differenze si notano già nella zona dello scivolo in ingresso del fondo. Tra Ferrari e Red Bull si può notare già una diversa gestione dell’inlet per iniziare a creare depressione nel sottovettura. Sulla SF-24 possiamo notare un labbro leggermente più basso e con una discesa più dolce rispetto alla RB20 che è più alto e con una discesa più ripida. A differenziare le due monoposto c’è anche il cono antiintrusione laterale, più basso e inglobato su RB20, leggermente più in alto ed evidente sulla SF-24.


Leggi anche: F1 | GP Spagna – Ferrari SF-24: Ecco tutti gli aggiornamenti al debutto a Barcellona – FOTO


Tra le altre differenze possiamo notare anche un diverso disegno delle Fences esterne, le quali hanno il compito di guidare la scia delle ruote anteriori. Sulla RB20 è molto più esteso in lunghezza e con un’inclinazione più accentuata verso l’interno, mentre Ferrari è più esteso in altezza. Proseguendo nella direzione del flusso d’aria incidente, la Fences esterna della Red Bull presenta due tagli nella zona terminale. Sulla RB20 si cerca quindi di generare un vortice che migliori la spinta dell’aria verso la FEW.


Leggi anche: F1 | Red Bull, aggiornamenti sulla RB20 in Spagna aspettando il pacchetto aerodinamico


confronto fondo diffusore Ferrari Red Bull

Passando all’uscita dei flussi dal sottoscocca, Ferrari è arrivata in Spagna con un nuovo diffusore e una nuova chiglia. La nuova specifica Ferrai presenta una chiglia più ristretta per una maggiore e più potente estrazione dell’aria dal fondo. Nel confronto con la specifica Red Bull emerge che il diffusore RB20 è estremamente lavorato per cercare ogni minimo aiuto dalle variazioni di pressioni nel sottoscocca. Tuttavia, Red Bull presenta una chiglia più estesa verso il posteriore, con uno spazio di espansione leggermente inferiore.

Dalla foto possiamo anche confrontare in minima parte le beam wing delle due monoposto. Sulla SF-24 si cerca un input di carico più elevato con il primo elemento, dotato di una corda decisamente più lunga rispetto alla specifica Red Bull. Infatti, sulla monoposto campione del mondo, gli ingegneri hanno preferito una distribuzione più costante del carico aerodinamico tramite due elementi a corda corta.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter