A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Vasseur cambia rotta: “Ferrari non più isolazionista, Hamilton porterà esperienza”

Frédéric Vasseur ha parlato del futuro della Ferrari in F1 e della strada intrapresa da team principal, fino al contributo di Lewis Hamilton.

Ferrari, secondo Frédéric Vasseur l’isolazionismo non va bene in F1 e Lewis Hamilton porterà esperienza. Il team principal del Cavallino Rampante, alla sua seconda stagione a Maranello, si trova ora in acque burrascose. Nonostante i due pacchetti di aggiornamenti portati fra Imola e Barcellona, la SF-24 sembra perdere terreno sui rivali. I piani per il futuro, però, sono ben chiari.

F1 | Vasseur cambia rotta: "Ferrari non più isolazionista, Hamilton porterà esperienza"
Ferrari, in Spagna battuta anche da Mercedes – F1inGenerale

Il Gran Premio di Spagna si è rivelato ostico per Ferrari, ma per motivi inaspettati. Se si supponeva che Red Bull avrebbe dominato la scena, lasciando poche briciole ai rivali, ciò non è accaduto. Con McLaren vicina – se non persino superiore – alla RB20, anche la SF-24 avrebbe avuto un’ottima occasione per brillare. Il nuovo pacchetto portato da Maranello, tuttavia, ha avuto risvolti inattesi.

Il troppo carico generato dagli aggiornamenti ha reso più complesso trovare la giusta finestra di funzionamento del sistema sospensivo. Con le restanti nuove componenti attese per Silverstone, Ferrari ha tutto il tempo necessario per correggere il tiro. Una dinamica, questa dell’anticipare gli upgrade alla monoposto, che rientra nella filosofia Vasseuriana del “prendersi dei rischi“.

Hamilton per spingere e motivare la fabbrica

In un’intervista rilasciata a James Allen, per Autosport, il team principal del Cavallino Rampante ha commentato gli obiettivi da centrare con Lewis Hamilton: “Il contributo del pilota non è solo la capacità di essere veloce nell’ultimo giro delle qualifiche – spiega Frédéric VasseurIl lavoro del pilota è quello di motivare tutti, di dare indicazioni per lo sviluppo“.


Leggi anche: F1 | Ferrari, Leclerc non demorde: “Noi team migliorato di più negli ultimi mesi”


Il contributo è anche quello di essere presente in fabbrica, di ottenere il meglio da tutti – continua l’ingengere – Quando hai più di 1.000 persone, se siamo in grado di estrarre un po’ di più da tutti, alla fine fa una differenza enorme. E sono davvero convinto che Lewis sarà un contributo su ogni singolo aspetto, la combinazione con Charles sarà ottima“.

Abbiamo bisogno anche dell’esperienza di un Campione – conclude il team principal – Lewis ha vinto sette campionati, arriva con un’esperienza enorme dalla Mercedes e questo è importante anche per noi. Dobbiamo essere in grado di avere una sorta di trasferimento di esperienza, di know-how dalle altre squadre. In passato eravamo un po’ isolati e non è il modo migliore per progredire“.

Seguici in Live Streaming su Twitch

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Foto Copertina: F1inGenerale

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.