A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | “Frustrante e ingiusto”, Norris su Sainz alla ripartenza del GP di Monaco

Lando Norris ha commentato la ripartenza dalla terza posizione di Carlos Sainz nel GP di Monaco di F1, definendola “frustrante e ingiusta”.

Bandiera rossa durante il GP di Monaco di F1, secondo Lando Norris è stato ingiusto restituire la terza posizione a Carlos Sainz. Il madrileno, che alla prima curva aveva impattato con la monoposto di Oscar Piastri, era poi stato costretto al bloccaggio al Casinò, di fatto scivolando infondo al gruppo. Soltanto l’incidente alle sue spalle e la conseguente red flag hanno posto rimedio al suo errore.

F1 | "Frustrante e ingiusto", Norris su Sainz alla ripartenza del GP di Monaco
Charles Leclerc, Carlos Sainz e Oscar Piastri festeggiano sul podio di Monaco – Scuderia Ferrari

La grande controversia del Gran Premio di Monaco è la questione legata alla bandiera rossa. Al primo giro di gara, il contatto fra Kevin Magnussen e Sergio Perez mette KO entrambi i piloti, raccogliendo anche un innocente Nico Hulkenberg. La pista è invasa dai detriti e i commissari sono costretti ad esporre bandiera rossa. Intanto, Carlos Sainz è costretto ad accostare al Casino con una foratura.

Nello stabilire le posizioni della ripartenza, il regolamento è chiaro, come spiegato dal nostro Francesco Rapetti: “In tutti i casi l’ordine di ripartenza sarà preso all’ultimo punto nel quale è possibile determinare la posizione di tutte le vetture“. Essendo Zhou Guanyu rimasto indietro per via dell’incidente davanti a sé, quel “punto” determinante è diventata la seconda linea di Safety Car, con Carlos Sainz ancora terzo.


Leggi anche: F1 | A Monaco vince la noia, ma i team trovano la curiosa soluzione sui social


Non credo sia la scelta più corretta – ha spiegato Lando Norris, come riportato da Autosport – Ma sono certo ci siano stati dei momenti, in passato, in cui sono stato io a trarne vantaggio. Ma se ci si pensa bene, è frustrante e ingiusto che qualcuno, per certe circostanze fortuite, possa rimediare ad un errore commesso e guadagnarci un pit stop gratuito“.

Più contenuto il team principal McLaren, Andrea Stella: “Penso che la FIA abbia preso la decisione migliore. È in accordo con i precedenti del passato. Ovviamente il punto è che Zhou non ha superato il primo settore prima che la gara fosse sospesa. Carlos è stato fortunato, anche per l’approccio permissivo dei commissari, in merito al contatto con Oscar Piastri, che ha causato ingenti danni alla vettura“.

Seguici In Live Streaming su Twitch

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Foto Copertina: Antonio Spina per F1inGenerale

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.