Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | GP Austria – Hamilton sconsolato dopo le qualifiche: “Non abbiamo cercato compromessi”

Lewis Hamilton partirà quinto dopo le qualifiche del GP d’Austria, ma è apparso estremamente demoralizzato per il lavoro fatto da Verstappen.

La Mercedes di Lewis Hamilton non ha avuto mezzi termini per descrivere il tempo stratosferito realizzato da Verstappen in qualifica. Un distacco che si attesta attorno ai 6 decimi dalla pole dell’olandese e che sembra irraggiungibile da chiunque, McLaren compresa. Al termine delle qualifiche, Lewis Hamilton è apparso decisamente sconsolato nel ring delle interviste dopo le qualifiche del GP d’Austria.

Lewis Hamilton partirà quinto dopo le qualifiche del GP d'Austria, ma è apparso estremamente demoralizzato per il lavoro fatto da Verstappen. 
Lewis Hamilton dopo le qualifiche del GP d’Austria – Francesco Zazzera per F1inGenerale

“La monoposto va meglio, non ci sono problemi importanti”, ha aperto Hamilton durante le dichiarazioni raccolte da F1ingenerale. “Voglio dire, siamo molto indietro nell’alta velocità rispetto a Max. È pazzesco quanto siano più veloci nelle curve ad alta velocità, sembra che siano più veloci di noi di oltre 10 km/h”. Conclusa questa sua prima analisi, è stato chiesto all’alfiere Mercedes se anche la W15 era scesa a compromessi nell’assetto meccanico come è successo alla Ferrari di Leclerc. Hamilton ha subito risposto “No, è solo che non abbiamo abbastanza downforce, non abbiamo cercato nessun compromesso”. A questa risposta, è stato chiesto a Hamilton se la performance è dovuta agli “stascichi” dei problemi precedenti, con Mercedes che però crede di aver risolto e su cui sta costruendo una W15 migliore.


Leggi anche: F1 | Leclerc analizza il giro “rally”, ma i rimpianti sono limitati


“Se potessi prendere un pezzo di deportanza e metterlo sul retro, lo farei, ma non è così che funziona. Continueremo a lavorare per migliorare, l’idea di poter vincere una gara quest’anno con un distacco di mezzo secondo oggi è un po’ più lontana, ma dobbiamo continuare a spingere. All’inizio del weekend sembrava tutto un po’ più vicino, quindi siamo rimasti sorpresi quando Max ha fatto quel giro a palla, poi il secondo e poi il terzo. Era davvero molto più veloce di tutti gli altri, ma non direi che sono totalmente sorpreso”.

“Sembra che siamo sempre veloci in P1. Nelle prove siamo sempre veloci. Non so se sia il carburante o la strategia del motore che noi usiamo e gli altri no, poi, quando serve, tutti gli altri diventano più veloci e noi no”. Ha concluso così Lewis dopo una giornata difficile al Red Bull Ring per lui e la Mercedes che però partirà terza con Russell domani nel GP d’Austria.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.