A TCFormula 1News Formula 1

F1 | GRIGLIA di PARTENZA a MIAMI: Ferrari all’attacco, una penalità sullo schieramento

Verstappen è in pole, braccato dalle Ferrari: ecco la GRIGLIA di PARTENZA del Gran Premio di MIAMI 2024 di F1.

In Florida cala il sipario sulle qualifiche del sabato: scopriamo insieme la griglia di partenza del GP di Miami 2024 di F1.

f1 miami griglia partenza starting grid ferrari miamigp verstappen leclerc formula uno live
Foto: F1inGenerale.com – Foto Copertina: F1inGenerale.com
  • 1) POLE POSITION – Max VERSTAPPEN – Red Bull
  • 2) Charles LECLERC – Ferrari
  • 3) Carlos SAINZ – Ferrari
  • 4) Sergio PEREZ – Red Bull
  • 5) Lando NORRIS – McLaren
  • 6) Oscar PIASTRI – McLaren
  • 7) George RUSSELL – Mercedes
  • 8) Lewis HAMILTON – Mercedes
  • 9) Nico HULKENBERG – Haas
  • 10) Yuki TSUNODA – Racing Bulls
  • 11) Lance STROLL – Aston Martin
  • 12) Pierre GASLY – Alpine
  • 13) Esteban OCON – Alpine
  • 14) Alexander ALBON – Williams
  • 15) Fernando ALONSO – Aston Martin
  • 16) Valtteri BOTTAS – Kick Sauber
  • 17) Logan SARGEANT – Williams
  • 18) Guanyu ZHOU – Kick Sauber
  • 19) Kevin MAGNUSSEN – Haas
  • 20) Daniel RICCIARDO – Racing Bulls*

N.B. – Daniel Ricciardo, qualificatosi in P18, scatterà dall’ultima posizione in virtù della Penalità di 3 posizioni rimediata durante il weekend in Cina per aver sorpassato sotto Safety Car.

N.B.B. – I commissari di gara durante il Q3 hanno “notato” un possibile impeding di Carlos Sainz su Nico Hulkenberg. Poco dopo la Direzione Gara ha scagionato la Ferrari: “Nessuna ulteriore azione” nei confronti di Sainz.

A Miami la bagarre per la pole position si apre con Leclerc e Verstappen favoriti dopo quanto visto durante la Sprint Race e le qualifiche del venerdì. Anche le McLaren destano curiosità: la performance nelle Sprint Qualifying è stata eccelsa nelle prime due manche, prima di calare e svanire nella SQ3. I team – e non è un dettaglio – hanno anche avuto modo di tornare a ritoccare il setup delle vetture prima delle Qualifiche. Al lavoro sulla monoposto sono stati certamente gli uomini di Leclerc e Verstappen, per motivi differenti. Il monegasco non ha potuto testare la propria SF-24 a causa dell’errore che l’ha messo ko in avvio dell’unica sessione di libere. L’olandese ha invece avuto l’opportunità di girare regolarmente, ma ha sovente lamentato un feeling non eccelso con la sua Red Bull. Max ha confermato le sensazioni anche nella Sprint Race, ravvisando un retrotreno non particolarmente stabile.


Leggi anche: “Newey è appassionato di Ferrari…”: l’eloquente gesto di Piero Ferrari


In qualifica lo scenario mostra tre team molto vicini su tutti: Red Bull, Ferrari e McLaren. In un Q1 di evoluzione pista rimangono fuori le due Kick Sauber insieme a Sargeant, Ricciardo e Magnussen. Molte le lamentele per una trafficata ultima curva.

Fuori al termine del Q2 sono le due Aston Martin insieme alle Alpine e Albon. Ottima prestazione di Stroll, sul filo della Top10 e più rapido del compagno Alonso.

Il Q3 porta a sorpresa la McLaren di Norris in pista su gomma media, seguita poi dalla Mercedes. Non è un segnale di sicurezza da parte dei due team. In pole a fine sessione c’è Verstappen, Leclerc è dietro di 141 millesimi, quindi Sainz.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter