Formula 1News Formula 1

F1 | Il nuovo trofeo 2024 di Silverstone è un inno all’automobilismo – VIDEO

Dopo l’Austria, la F1 si sposta nel Regno Unito per uno degli appuntamenti storici del mondiale. Per l’edizione 2024 del GP di Silverstone, gli organizzatori hanno realizzato un trofeo che celebra l’essenza dell’automobilismo.

Silverstone è la casa della Formula 1, circuito su cui si corre sin dal 1950 e che ha sempre emozionato per l’atmosfera. Realizzato sulla cornice di un ex aeroporto della RAF, l’autodromo di Silverstone è anche il circuito di casa di moltissime scuderie di F1, visto che hanno le proprie sedi a poca distanza dal tracciato. Vista l’importanza per la F1 e ciò che rappresenta, gli organizzatori del GP di Silverstone hanno deciso di realizzare un trofeo unico per l’edizione 2024.

Il Regno Unito è da tempo casa di moltissime scuderie che partecipano al mondiale di Formula 1. Tra tutte, Williams e McLaren, che hanno la propria sede vicino al tracciato. Nel più recente periodo si sono aggiunte anche Red Bull e Mercedes, che sono nate nelle vicinanze del tracciato. La F1 rappresenta, da sempre, l‘apice della tecnologia applicata alle competizioni e all’automobilismo. Per celebrare il progresso tecnologico, applicato nelle prestazioni e nei materiali, l’artista, ed ex meccanico F1, Alastair Gibson, ha deciso di unire l’arte con la tecnica.


Leggi anche: F1 | GP Silverstone – Red Bull RB20: ecco la prima livrea speciale del programma REBL CUSTMS


A farla da padrone è la presenza del carbonio, visibile sul trofeo come lame che si ergono verso l’alto e fanno da corona ad un altro elemento motoristico. Al centro della scultura, infatti, è presente una girante di un turbo compressore. Questa, per l’artista, rappresenta il legame con il passato, quando venivano consegnati dei fiori ai vincitori dei primi Gran Premi. Per ricordare il collegamento con il tracciato del Regno Unito, l’artista ha scelto di realizzare il “gambo” di supporto della girante in Nylon su cui è disegnata la Union Jack. Tra gli altri elementi speciali troviamo le incisioni sulle alette in carbonio dei costruttori vincitori di un GP di Silverstone.

“Credo che la cosa più interessante sarà vedere” – ammette emozionato Alastair Gibson – “una volta che i piloti saranno tornati al garage o qualcosa del genere, se staranno lì a guardare i nomi sulle alette. Guarderanno all’interno del trofeo per vedere se c’è qualcosa che tiene insieme le alette? Riconosceranno il la campana dei freni e la girante del turbocompressore. La cosa più interessante sarà se riusciranno a capire, sai, se riusciranno a capire quello che ho cercato di creare”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.