Formula 1News Formula 1

F1 | Il Red Bull Ring segue Imola, arriva la ghiaia per combattere i track limits – FOTO

Per cercare di eliminare l’annoso problema dei track limits, il Red Bull Ring vuole reintrodurre la ghiaia su diverse curve.

Le recenti edizioni del GP d’Austria verranno sicuramente ricordate per le numerose investigazioni sui track limits. Nello specifico, nel 2023, le segnalazioni di questo tipo sono state infinite: 130 giri cancellati, 84 violazioni dei limiti di pista e un’infinità di penalità. Il totale ammontava a 20 sanzioni, 12 delle quali assegnate dopo il termine della gara. Per cercare di eliminare annoso problema dei track limits, il Red Bull Ring cambierà faccia con nuova ghiaia in alcune specifiche curve. 

Data prima pubblicazione: 30 maggio 17:00

Red Bull Ring ghiaia
Come per Imola, la ghiaia è pronta a tornare anche al Red Bull Ring

Formula 1 e MotoGP sono da anni alla ricerca di un sistema elettronico efficace per risolvere il problema track limits. Tuttavia, non viene considerata la difficoltà di percezione degli ingombri delle monoposto dall’abitacolo. La posizione ribassata e la presenza di pneumatici decisamente alti, non permettono ai piloti di capire la posizione della linea bianca che delimita la pista. Questo, oltre ad essere brutto da vedere, uccide lo spettacolo e rende il tutto meno avvincente. 

La situazione emersa nel 2023 ha spinto gli organizzatori a cambiamenti utili a risolvere il brutto spettacolo dei giri cancellati. Moltissimi piloti sono favorevoli al ritorno della ghiaia, tuttavia, potrebbe creare problemi per le altre serie che gareggiano al Ring, ad esempio la MotoGP. Nonostante alcune criticità in tema sicurezza, gli operatori della pista sembrano aver trovato una soluzione che soddisfi i requisiti di F1 e non solo.


Leggi anche: F1 | Nuova vita all’Hungaroring, completata la prima fase dei lavori – VIDEO


Abbiamo risolto il problema“, afferma Ernst Wolff, CEO del Red Bull Ring. “Dobbiamo sottolineare che sono modifiche attuate in accordo con FIA e FIM. Il lavoro deve combaciare con le richieste di tutti, non possiamo soddisfare una serie per poi non far guidare più le altre categorie”. 

Parte delle segnalazioni per track limits sono avvenute in curva 6, ma la maggior parte, come sappiamo, sono scaturite da curva 9 e 10. La cura, come per Imola, è l’installazione temporanea di una striscia di ghiaia nelle curve incriminate.Chiunque ci passi sopra o la tocchi è svantaggiato. Questo risolve automaticamente il problema”, ha detto Wolf alla conferenza stampa delle “Red Bull Classics”. Inoltre, la striscia di ghiaia sarà riconvertita in asfalto subito dopo la fine della gara di Formula 1. “Abbiamo anche fatto in modo che la striscia di ghiaia venga trasformata in asfalto e reso più grandi i campi di ghiaia dietro, soprattutto alla curva 9, per la MotoGP”

In uscita da curva 9 è arrivata la ghiaia per evitare i track limits - @RedditAnche nell'uscita da curva 10 è arrivata la ghiaia per evitare i track limits - @Reddit

Crediti immagini: Red Bull content pool

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.