A TCFormula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | La FIA ascolta i tifosi: la soluzione ai track limits arriva da Zandvoort

FIA sempre più concreta sul fronte track limits in F1, con una nuova soluzione in studio direttamente dal circuito olandese di Zandvoort.

Track limits in F1, la FIA ascolta i tifosi. Dopo il test effettuato a Spielberg, con la ghiaia in uscita dalle curve più problematiche, la direzione intrapresa dalla Federazione sembra chiara. Questa soluzione, però, non è esente da problemi: la ghiaia può essere portata in pista, sporcando l’asfalto e creando potenziali problemi di sicurezza. Il passo successivo potrebbe arrivare da Zandvoort.

F1 | La FIA ascolta i tifosi: la soluzione ai track limits arriva da Zandvoort
La ghiaia è da sempre la soluzione adottata a Zandvoort per limitare i track limits – Red Bull Content Pool

Il 2024 segna un importante passo della Formula 1 verso la risoluzione della questione track limits. Dopo i grattacapi delle stagioni passate, con Gran Premi caratterizzati da migliaia di segnalazioni per violazione dei limiti della pista, la FIA è passata all’azione. Telecamere ed Intelligenza Artificiale aiutano, ma la mossa più concreta è la reintroduzione della ghiaia.

Provata in alcune curve di Spielberg e di Silverstone, la ghiaia si è rivelata un ottimo deterrente per i piloti, che sono stati costretti ad affrontare le curve più veloci e problematiche con maggiore attenzione. Il rovescio della medaglia, tuttavia, deriva proprio dai casi di escursione: rientrando in pista, le vetture portano sul tracciato dello sporco, che può creare problemi di sicurezza.

Il passo successivo viene da Zandvoort: in Olanda viene posta della colla ai bordi delle gravel traps, per impedire alle monoposto di portare ciottoli in pista. La soluzione è al vaglio della FIA, che sta studiando nuove strategie in collaborazione con la FIM. L’obiettivo è raggiungere una conclusione che vada bene sia alle auto che alle moto.


Leggi anche: F1 | Wolff su Antonelli: “Se ti qualifichi fra gli idioti, guidi contro gli idioti”


Pensiamo che migliorare la soluzione con la ghiaia sia la direzione giusta per i track limits – ha spiegato Simone Berra, ingegnere capo in Pirelli – Probabilmente la soluzione migliore, e so che i team stanno parlando con la FIA e la FIA sta parlando con i team, è cercare di utilizzare una soluzione come quella adottata a Zandvoort, dove incollano la ghiaia“.

Non so se andremo in questa direzione, ma potrebbe essere un possibile sviluppo per il futuro. In ogni caso, sappiamo che la FIA introdurrà più spesso la ghiaia in futuro, perché onestamente funziona e ha senso“.

Seguici in Live Streaming su Twitch

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Foto Copertina: Red Bull Content Pool

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.