A TCFormula 1News Formula 1

F1 | Leclerc fa suo il GP di Monaco tra treni e cuscini – CLASSIFICA e SINTESI

Nel Principato è andato in scena il GP di Monaco con Leclerc che fa sua la gara di casa nonostante la noia: ecco la sintesi e la classifica della gara monegasca

Nel Principato è andato in scena il GP di Monaco con Leclerc che fa sua la gara di casa nonostante la noia: ecco la sintesi e la classifica della gara monegasca.

GP Monaco, sommario e risultati

  • La prima partenza del GP di Monaco è grottesca. Prima Sainz rimedia una foratura a causa di un contatto con Piastri, mentre Perez vede la sua Red Bull andare in frantumi a causa di un contatto con Magnussen. Fuori il messicano assieme alle due Haas. Bandiera rossa che dura per 45 minuti.
  • La seconda ripartenza è molto più tranquilla e non vede praticamente nessun cambiamento. Le uniche modifiche sono sulle strategie gomme con i primi 4 che montano gomma bianca.
  • La gara diventa un trenino di monoposto di F1. L’azione è ridotta ai minimi termini e i piloti possono solo continuare a girare attraverso le vie cittadine del circuito monegasco.
  • La gara continua senza grandi emozioni fino alla bandiera a scacchi. In tutta la gara, infatti, ci sono pochissimi sorpassi e con i pit iniziali dopo la bandiera rossa nemmeno le strategie ai box possono movimentare la gara.
La classifica finale

L’assurda partenza del GP di Monaco

Nei primi metri del GP di Monaco succede di tutto con Sainz che parte benissimo e attacca Piastri, rimediando una foratura. Tuttavia, nelle retrovie un incidente tra Perez e le due Haas fa scattare una bandiera rossa. Kevin Magnussen prende Sergio Perez e la Red Bull va praticamente in frantumi. Viene subito dichiarata bandiera rossa: alla ripartenza però, l’ordine di partenza rimane invariato.

sintesi classifica gp monaco leclerc ferrari sainz
Le due Haas e la Red Bull di Perez distrutte @F1 TV

Così, la gara si ferma per ben 45 minuti con la ripartenza fissata alle ore 15:44. La seconda ripartenza non porta grandi rischi e le posizioni rimangono praticamente invariate. Leclerc si prende la testa seguito da Piastri e da Sainz che, per sua fortuna, ha ottenuto di ripartire dalla terza casella in griglia di partenza.

Le strategie e la normale amministrazione

La bandiera rossa ha sicuramente scombussolato i piani anche sulle strategie gomme. I primi 4 ripartono su gomma bianca per provare ad andare fino in fondo dopo aver usato la mescola gialla all’inizio.


Leggi anche: “Ero all’interno!”, Magnussen cerca ragioni ma teme la squalifica


Dietro invece (Russell, Verstappen e Hamilton) hanno dovuto adottare strategia inversa, ricorrendo all’utilizzo delle medie. Per loro sarà sicuramente diversa la gestione per arrivare con la gomma gialla al termine dei 78 giri.

sintesi classifica gp monaco leclerc ferrari sainz
La seconda ripartenza del GP di Monaco @F1 TV

La gara prosegue con un continuo elastico tra i primi 4 con Leclerc che detta il passo e con Piastri, Sainz e Norris che si rendono spettatori in attesa ognuno di un errore dell’altro. Anche Russell, Verstappen e Hamilton fanno la stessa cosa, ma si allontanano sempre di più dai primi 4.

Un treno di monoposto e il cuscino di Verstappen

Intorno al giro 30, Verstappen lamenta con Lambiase la totale noia della gara. “Avrei dovuto portare con me un cuscino per affrontarla” dice in un team radio che probabilmente è la vera icona di questo GP di Monaco. Un piccolo brivido le regala Norris quando al giro 33 sfiora uno dei muretti del principato rischiando grosso con la sua McLaren. Ma il pericolo rientra subito e può accodarsi alla carrozza dei primi 4.

I primi 4 al Tornantino @ F1 TV

A metà gara Leclerc deve occuparsi dei doppiaggi. Russell rallenta e si trova praticamente a quasi 20 secondi da Norris. Il britannico della McLaren inizia così a pensare ad un pit stop per montare la gomma rossa.

Qualche pit stop e il primo sorpasso della gara

Al giro 54 va in scena il primo sorpasso della gara con Bottas che passa Sargeant. Nel frattempo, Verstappen e Hamilton rientrano ai box per cambiare la gomma e montare la gomma bianca. Norris si avvicina a tratti a Sainz in modo abbastanza minaccioso mentre Sainz rallenta per preservare la gomma.

gp monaco sintesi classifica leclerc ferrari sainz

Al giro 58 arriva anche il secondo sorpasso delle gara con Stroll che prende la posizione anche su Sargeant. Verstappen e Hamilton si avvicinano ancora una volta a Russell provando a metterlo sotto attacco. Fino alla fine della gara, poi, non succede praticamente più nulla nonostante i tentativi di attacco delle due McLaren alle due Ferrari.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.