A TCFormula 1News Formula 1

F1 | “Non ora Charles” il siparietto tra Leclerc e Sainz nel retropodio del GP di Monaco

Subito dopo la vittoria del GP di Monaco è andato in scena un particolare ed emozionante siparietto tra Charles Leclerc e Carlos Sainz

Finalmente Charles Leclerc ha rotto la maledizione che incombeva sul “suo” GP di Monaco e si è portato a casa la vittoria davanti a Oscar Piastri e al compagno di squadra Carlos Sainz. L’emozione per il pilota monegasco è stata davvero tantissima sin dalla bandiera a scacchi quando, nel team radio, si è lasciato andare ad un urlo liberatorio con il suo ingegnere di pista Bryan Bozzi.

Non solo: durante le interviste ha subito fatto riferimento a suo padre, prematuramente scomparso, e al sogno costruito assieme sin da quando era piccolo di trionfare un giorno nelle vie del principato monegasco.

leclerc sainz gp monaco
Credits: X

Così, anche nel retropodio, Leclerc si è lasciato andare e ha raccontato uno dei momenti chiave della sua vittoria. Tutto nasce dalla domanda del compagno di squadra Carlos Sainz che, banalmente, gli chiede “Hai pianto?”. Sicuramente lo spagnolo conosce bene il monegasco e sa perfettamente quanto questa vittoria sia importante per lui.


Leggi anche: F1 | Leclerc fa suo il GP di Monaco tra treni e cuscini – CLASSIFICA e SINTESI


Ho iniziato a sentire l’emozione a due giri dalla fine. Gli occhi iniziavano a riempirsi di lacrime. Mi sono accorto che non vedevo più nulla. Lì mi sono detto F*** CHARLES NON ORA” racconta il monegasco in modo divertito al suo compagno di squadra.

L’emozione sembra non finire mai e anche sul podio il numero 16 della Ferrari ha il suo momento di grande emozione con il Principe Alberto che non ha nascosto la commozione e le lacrime. Proprio il Principe che solitamente non partecipa ai festeggiamenti con lo champagne, ha preso una bottiglia e ha iniziato a festeggiare assieme al pilota connazionale.

Insomma, a Monaco è stata davvero la domenica di Charles Leclerc. Quella dove ha interrotto la grande maledizione della sua carriera. La vittoria del GP più sentito della F1 ora è sua.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.