Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Red Bull di nuovo al top in Canada? Verstappen non vuole creare aspettative per due fattori

Dopo il weekend di Monaco, il morale a Milton Keynes non è dei migliori, complice un sesto posto e il ritiro di Perez. Red Bull cerca il riscatto in Canada, ma Verstappen non vuole creare aspettative dopo Montecarlo.

Lo scotto subito a Montecarlo ha portato il team di Milton Keynes a ragionare su quelle che potrebbero essere le piste più complesse da affrontare. Tra queste c’è sicuramente Monaco, che ha dimostrato un difetto della RB20, ovvero la poca propensione nell’andare morbidi con le sospensioni. Una caratteristica che potrebbe condizionare l’andamento di alcuni prossimi weekend di gara. Tra questi c’è quello del Canada, con Verstappen che ha voluto placare le aspettative per la Red Bull in vista del prossimo GP.

f1 verstappen monaco redbull red bull quali qualifiche montecarlo gp ferrari leclerc aspettative canada
Verstappen non si dice troppo tranquillo per il GP di Canada – @Red Bull Content Pool

Verstappen non crede molto ad un ritorno in pompa magna per la Red Bull in quel di Montreal, specialmente dopo Monaco. La “battuta di arresto” subita a Montecarlo è la più dura da accettare dopo quella di Singapore 2023, che aveva posto fine ad una serie infinita di successi. Come a Singapore, l’asfalto sconnesso delle strade di Monaco non hanno reso la vita facile ai due della Red Bull, che hanno faticato sensibilmente nel giro di qualifica. Asfalto sconnesso e necessità di aggredire i cordoli che ritroveremo anche in Canada, motivi per cui Verstappen non crede ad un ritorno dominante della Red Bull.


Leggi anche: F1 | Come Vasseur ha migliorato la gestione gomme Ferrari sacrificando un’area chiave


Dobbiamo aspettare e vedere, anche il nuovo asfalto“, ha riferito Verstappen al ring delle interviste dopo il GP di Monaco sulle aspettative per Montreal. “Credo che il prossimo weekend possa riservare sempre grandi sorprese. Probabilmente non sarà il nostro weekend più forte, ma forse un po’ meglio di quest’ultimo”.

Verstappen non ha nascosto la delusione per il mancato successo nel principato, incitando la squadra ad indagare sulle ragioni della discutibile prestazione. Lo scorso anno la Red Bull aveva ottenuto la pole position grazie ad una strepitosa guida di Verstappen nell’ultimo settore, la quale aveva mascherato i problemi della RB19. Inoltre, il vantaggio tecnico sugli inseguitori aveva permesso alla Red Bull di prendersi pole e vittoria nel principato.

“Penso che prendiamo tutto molto sul serio, ma a volte le cose non sono molto facili da risolvere”, ha spiegato. “Stiamo lavorando sodo per questo. Penso che dobbiamo lavorare più che altro sul ritmo della vettura”, ha detto. “Naturalmente mi sarebbe piaciuto essere presente [nella conferenza stampa dei vincitori del podio], ma questo fine settimana non meritavamo di essere lì. Quindi, è così che va”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.