A TCFormula 1News Formula 1

F1 | Toyota, il ritorno nella massima serie è vicino: i dettagli dell’operazione

Il marchio giapponese manca dal 2009 nel campionato di F1 e sembrano esserci le basi per un ritorno di Toyota nell’immediato futuro.

La Formula 1 sta attraendo moltissimi costruttori, tra cui Andretti-GM che ha dimostrato un fortissimo interesse ad entrare dal 2026 come undicesimo team. Tuttavia, lo stop della FOM ha arrestato temporaneamente i sogni del colosso americano, che però non ha perso tempo nella costruzione della prima base in Inghilterra. Toyota potrebbe aggiungersi ai costruttori interessanti a un ritorno nella massima serie che è la F1.

Toyota ritorno F1 Haas Colonia Gazoo Racing Ferrari Ocon Bearman

Secondo quanto riportato da Formula.hu, il colosso giapponese sarebbe in trattativa con la Haas per una collaborazione a partire dal 2026. La scuderia italo americana, essendo motorizzata Ferrari, non dovrebbe perdere la power unit di Maranello. Infatti, la collaborazione con Toyota sarebbe considerata come sponsorizzazione, in modo molto simile all’operazione realizzata dall’Alfa Romeo con la Sauber fino al 2023. Secondo il sito ungherese, la collaborazione tra Haas e Toyota dovrebbe partire già dal prossimo anno dal punto di vista economico, per poi espandersi, potenzialmente, anche a livello tecnico.


Leggi anche: F1 | Hamilton e l’ombra di Abu Dhabi 2021: “Ho sofferto. La salute mentale è un problema serio”


Dallara, che produce sin dal debutto in F1, i telai e le componenti in carbonio della Haas F1, potrebbe “perdere” la fornitura delle parti. Infatti, sempre secondo il sito ungherese, la sede europea della Toyota a Colonia, dove ha sede il reparto sportivo Gazoo Racing potrebbe acquisire la produzione dei pezzi. Con la produzione telaistica e aerodinamica trasferita in Germania e con il know-how giapponese, le power unit dovrebbero rimanere della Ferrari, visto l’accordo sino al 2028. Dai rumors non è emersa l’entità della partecipazione azionaria di Toyota, ma si parla anche di una possibile acquisizione completa.

La possibile entrata di Toyota conferma le voci che vedevano Gene Haas sempre più orientato a vendere quote del suo team di F1. L’arrivo di un costruttore, infatti, potrebbe alleggerire sensibilmente l’onere del proprietario americano, mantenendo comunque parte delle azioni della squadra.

Crediti immagini: Depositphotos

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.