Formula 1News Formula 1

Honda vuole supportare Tsunoda oltre il 2026, possibile approdo in Aston Martin?

Con la conferma della presenza oltre il 2026, Honda vuole sostenere Tsunoda nella sua carriera in F1, indizi su un approdo in Aston Martin?

Con l’arrivo delle power unit ibride, lo storico costruttore giapponese ha deciso di tentare il ritorno in Formula 1 come fornitore di propulsori. Dopo il “falso” addio al termine del 2022, Honda ha confermato la presenza anche oltre il 2026 come fornitore per Aston Martin e come “sponsor” di Tsunoda. 

f1 arabia saudita donna giornata mimosa donne female day women woman day racing bulls alphatauri red bull rb vcarb jeddah gedda saudi arabia f1Honda Tsunoda Aston Martin
Possibile approdo di Yuki Tsunoda in Aston Martin nel 2026? – @Red Bull Content Pool

I primi anni nell’era turbo ibrida di Honda non sono stati semplici. Le prime stagioni hanno visto diverse lamentele emerse da McLaren, specialmente da parte di Alonso con l’iconico team radio. Nonostante questo, la dedizione al lavoro, tipica dei giapponesi, ha permesso loro di migliorare e firmare con Red Bull nel 2019. La collaborazione tra Honda e Milton Keynes ha permesso alla Red Bull di realizzare una power unit all’altezza delle altre presenti in griglia. Un matrimonio che al momento vanta 3 mondiali piloti e 2 costruttori.

Con la fornitura PU ad Aston Martin, Tsunoda non guiderà più i propulsori Honda, costruttore che ha permesso al giapponese di salire fino in F1. In un’intervista rilasciata ad Autosport, Koji Watanabe, AD di HRC, ha dichiarato di voler tenere d’occhio Tsunoda e spera che venga promosso in Red Bull.


Leggi anche: F1 | Non solo Ferrari, a Miami anche Racing Bulls avrà una livrea speciale – FOTO


“Penso che sia una storia molto bella quella di Tsunoda che prima svolge un ruolo attivo alla RB e poi viene promosso alla Red Bull”, ha detto Watanabe. “Anche se sarà dopo che ce ne saremo andati, vorremmo tenere d’occhio la sua ascesa ai top team”.

Nel recente periodo, Honda ha firmato un contratto come fornitore di Power Unit per Aston Martin e ha anche inaugurato la sua sede europea per una migliore logistica. Proprio su questo tema, Watanabe ha illustrato quante possibilità ci sono di vedere il giovane giapponese in una scuderia diversa dalla Red Bull. L’ipotesi più accreditata, seppur remota, è quella di vedere il trasferimento in Aston Martin, che sarà spinta dalle PU Honda.

Non sappiamo ancora come sarà la formazione di Aston Martin”, ha proseguito Watanabe. “Alonso è stato confermato, ma non ho ancora sentito se Stroll è stato confermato. Non credo che ci siano zero possibilità che ciò accada, a questo punto penso che ci sia una possibilità di vederlo in Aston Martin”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter