Formula 1News Formula 1

F1 | VOTA – Red Bull, giusto rinnovare Perez per altri due anni?

La decisione di Red Bul di concedere un rinnovo biennale a Sergio Perez fino al 2026 ha diviso l’opinione pubblica: scelta giusta o errore?

Nonotante sia reduce dal peggior weekend della stagione finora, Sergio Perez può comunque guardare al prosieguo del campionato con grande ottimismo e finalmente libero dalle pressioni che lo hanno attanagliato per oltre un anno.

Perez rinnovo 2026
VOTA – Giusto il rinnovo di Perez fino al 2026? © Red Bull Content Pool

Rinnovo meritato?

Poche ore fa, infatti, Red Bull ha ufficializzato il rinnovo del pilota messicano fino al 2026, anche se l’eventuale prolungamento per un altro anno dipenderà molto probabilmente dalle performance e dai risultati che Checo riuscirà a ottenere nelle prime uscite del 2025 comparati a quelli di Max Verstappen.

“È un momento importante per confermare la nostra line-up per il 2025 e siamo molto contenti di continuare a lavorare insieme a Checo”, ha commentato Christian Horner nel comunicato reso noto dal team, con il team principal che ha voluto comunque puntare sull’usato sicuro nonostante sul mercato ci fossero nomi altrettanto di spicco, come ad esempio Carlos Sainz.

”La continuità e la stabilità sono importanti per il team. Sia Checo che Max sono una partnership solida e di successo, che l’anno scorso ha garantito la nostra prima doppietta”.

”Checo ha avuto un ottimo inizio per il 2024 con i secondi posti in Bahrain, Arabia Saudita e Giappone e poi il podio in Cina. Le ultime gare sono state difficili, c’è una convergenza sulla griglia di partenza, ma siamo fiduciosi in lui e ci auguriamo che torni alla forma e alle prestazioni comprovate che spesso vediamo”.

Dopo aver fatto estrema fatica nella seconda metà della scorsa stagione, Perez ha decisamente alzato il proprio livello nelle prime gare del 2024, conquistando tre secondi posti e un altro podio nelle prime cinque gare e rendendosi una risorsa preziosa in ottica costruttori.


Leggi anche: F1 | Perez, UFFICIALE il rinnovo pluriennale con Red Bull


Le ultime tre gare hanno invece attirato nuovamente critiche, con Perez che ha ottenuto un quarto posto come miglior risultato a Miami, chiudendo solamente ottavo a Imola e restando fuori dal Q1 nelle qualifiche di Monaco.

Ciò ha permesso a McLaren e soprattutto a Ferrari di rosicchiare parecchi punti in classifica a Red Bull, con la scuderia di Maranello che, grazie anche al trionfo di Charles Leclerc lo scorso weekend, insegue ora gli austriaci a soli 24 punti di distanza. 

A differenza del 2023, dove i soli punti ottenuti da Max Verstappen sono risultati sufficienti per la conquista del titolo costruttori, quest’anno Red Bull è consapevole di dover fare grande affidamento anche sul numero 11, che spera ovviamente di tornare sul podio nell’imminente GP del Canada. Senza la pressione del rinnovo, Checo riuscirà a tornare a esprimersi ai massimi livelli?

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.