Formula 1Interviste F1News Formula 1

F1 | Cosa ci fanno Rovazzi, Leclerc e Domenicali su una triposto a Fiorano? – VIDEO

Charles Leclerc e Stefano Domenicali si sono resi protagonisti dell’ultima puntata di 2046, il podcast ‘a bordo di un’astronave’ condotto da Fabio Rovazzi e Marco Mazzoli

Oltre alle tantissime attività con i media nell’arco della stagione sui campi di gara di tutto il mondo, Stefano Domenicali e Charles Leclerc si sono presi, per una volta, il lusso di vivere una giornata ”più leggera”, rendendosi protagonisti dell’ultima puntata di 2046, il podcast ‘a bordo di un’astronave’ condotto da Fabio Rovazzi, noto Youtuber, cantante, nonché autore di alcuni dei videoclip musicali più virali dell’ultimo decennio.

Rovazzi Leclerc Domenicali 2046
Leclerc e Domenicali ospiti del podcast 2046 di Fabio Rovazzi © 2046 podcast

La puntata inizia con un dibattito tra il cantautore milanese, Francesca Michielin, Stefano Domenicali e Marco Mazzoli, co-conduttore del podcast, con i quattro che hanno affrontato diversi temi tra cui il futuro dell’automotive, il ruolo e le prospettive delle donne in Formula 1, e la rinascita che la classe regina ha avuto grazie all’avvento di Liberty Media nel 2017.


Leggi anche: F1 | Verstappen, ecco il casco arancione per le quattro tappe europee più “oranje” – VIDEO


Il vero pezzo forte della puntata è arrivato però al termine dell’intervista, con Charles Leclerc e Domenicali che si sono concessi alle curiosità di Rovazzi, il tutto a bordo di una three-seater sul circuito di Fiorano, e con il monegasco ovviamente a fare da autista speciale.

Il numero 16 ha effettuato una manciata di tornate sul noto tracciato modenese di proprietà Ferrari, rispondendo allo stesso tempo alle domande. Iconico il momento finale, quando sia Rovazzi che Leclerc e Domenicali hanno iniziato a canticchiare sulle note di ”Ti amo”, noto successo di Umberto Tozzi degli anni ’70, per poi rientrare ai box e scambiare qualche battuta su quanto successo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.