A TCFormula 1News Formula 1

“LeRoi” Leclerc si prende Monaco: le prime pagine dei quotidiani italiani

Charles “LeRoi” Leclerc si prende la sua Monaco ed i quotidiani italiani celebrano la Ferrari: le prime pagine del lunedì dopo Montecarlo.

Montecarlo si tinge finalmente di rosso. Dopo anni di tentativi a vuoto Leclerc si prende la sua Monaco ed accorcia nel mondiale su Verstappen: scopriamo le prime pagine dei quotidiani italiani del lunedì post-Principato.

f1 monaco leclerc ferrari prime pagine quotidiani italiani italia gazzetta corriere sport corsport tuttosport rosea
Foto: @ScuderiaFerrari via X

Una gioia irrefrenabile con le lacrime che hanno offuscato la vista negli ultimi chilometri di corsa. Una corsa estenuante, durata 78 giri e condita prima dalla bandiera rossa, poi da un flemmatico valzer tra i cordoli del Principato. Non è stata una gara particolarmente spumeggiante quella di Montecarlo, ma la tensione non è certo mancata. Le insidie sullo storico tracciato di Monaco sono sempre dietro l’angolo, specialmente quando in testa c’è lui, il beniamino di casa, Charles Leclerc.

Ma questa volta la sfortuna non ha potuto niente. Eppur ci aveva provato la sfortuna a mettere il bastone tra le ruote alla cavalcata di “Re Charles I” – come rinominato da Tuttosport. Ci aveva provato prima delle qualifiche, quando ha costretto la Ferrari a sostituire il motore sulla rossa di Charles. Aveva ritentato di nuovo in Q1 mostrandosi in forma di sacchetto di plastica, prima di riapparire alla domenica giocandosi la carta Red Flag. Ma Monaco 2024 doveva essere della Ferrari, doveva essere di Leclerc, di quel ragazzo cresciuto in riviera accanto ai mai dimenticati Hervé e Jules con il sogno di trionfare proprio su quel magico quanto anacronistico tracciato che della Formula 1 ha scritto la storia.


Leggi anche: F1 – GP Monaco, CLASSIFICA piloti e costruttori: come cambia il mondiale


Charles Leclerc trionfa a Monaco e rende l’ultima domenica di maggio dolcissima per sé e la Ferrari. Quelli di Montecarlo non sono “solo” 25 punti nel mondiale, ma rappresentano un’enorme iniezione di fiducia per un campionato che sembra davvero potersi riaprire. La Red Bull non domina più, Ferrari e McLaren hanno ormai guadagnato la scia della squadra austriaca e, classifiche alla mano, Leclerc non è così lontano da Max, né la Ferrari da Red Bull.

Domenica monegasca dolcissima, quotidiani italiani in visibilio. Sulle prime pagine dei giornali domina l’impresa di Leclerc a Monaco, accompagnata dagli altri grandi eventi di domenica 26 maggio: la chiusura del Giro d’Italia con la vittoria della strepitosa maglia rosa di Tadej Pogačar e la vittoria della rossa Ducati di “PeccoBagnaia in Catalogna.

Leclerc vince a Monaco: le prime pagine dei giornali

Apriamo con la Gazzetta dello Sport. La Rosea celebra Leclerc e Pogačar: “Fenomeni“, titola. Piccolo spazio anche per il ducatista Bagnaia. Più ieratico il Corriere dello Sport, che rinomina Leclerc “Charles LeRoi”. “Passerella di Leclerc, la Rossa rivince nel Principato dopo 7 anni, per Maranello è la decima volta nella storia”. Spazio anche per il podio di Sainz e per la MotoGP.

Da “LeRoi” a “Re Charles I”. Nome diverso, ma l’ambito è il medesimo sulla prima pagina di Tuttosport. “Finalmente trionfa nella sua Montecarlo. Padrone dall’inizio alla fine […] e si tuffa in mare”. Il quotidiano torinese ricorda la dedica al papà e alla squadra, prima di elogiare anche un Bagnaia che “fa godere sulla pista stregata”.

Infine, una parentesi d’Oltralpe. L’Èquipe dedica un’intera prima pagina a Leclerc, quel “Charles de Monaco” che ha “spezzato la maledizione”.

Foto: Gazzetta dello SportFoto: CorSportFoto: TuttosportFoto: L'Equipe

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.