A TCFormula 1News Formula 1

Vasseur non molla la vittoria a Imola e annuncia altri aggiornamenti

Amaro in bocca per i tifosi Ferrari nelle qualifiche di Imola, ma Vasseur non demorde e rilancia la sfida: l’approccio è positivo.

Dopo le incoraggianti prove libere ed un promettente avvio di qualifiche, a fine Q3 c’è un po’ di amaro in bocca tra i tifosi Ferrari: Fred Vasseur ha commentato il risultato del Cavallino a Imola.

f1 ferrari vasseur quali qualifiche imola imolagp leclerc
Foto: ferrari.com – Foto Copertina: ferrari.com

La McLaren è cresciuta e la Red Bull – quella di Max quantomeno – ha sistemato i difetti. La crescita dei rivali ha preso in contropiede le Ferrari di Leclerc e Sainz, mai capaci di ingaggiare la bagarre per la pole position in Q3.

Vasseur crede nella vittoria a Imola

A commentare le qualifiche della Ferrari a Imola è stato proprio il team principal Fred Vasseur: “Se non consideriamo la scia di Max saremmo tutti in un decimo“, ha esordito. Il francese rimane positivo, ribadendo i distacchi ravvicinati: “Avremmo ovviamente preferito essere davanti, ma la sfida è serrata e abbiamo mostrato un buon ritmo nelle simulazioni.”


Leggi anche: F1 | Perché i rivali hanno fatto un step in avanti nelle qualifiche di Imola? La spiegazione la dà Leclerc


Vasseur non ha gettato la spugna, mantenendo il proprio usuale approccio positivo e sorridente. Per il capo della scuderia in gara si può provare a guardare avanti: “Voglio essere ottimista. Potremo lottare per la vittoria. Ma non c’è solo Imola: “Siamo lì e domani faremo del nostro meglio. Poi avremo altre diciassette gare.”

Altri aggiornamenti in arrivo: l’annuncio di Vasseur

Sempre propositivo, il team principal di Draveil ha annunciato: Noi abbiamo altri aggiornamenti in elaborazione. Sappiamo bene che avremmo portato uno sviluppo e che gli altri avrebbero fatto lo stesso. Migliorare due o tre decimi non significa per forza fare un passo enorme. Tutti abbiamo il medesimo approccio e sviluppiamo la vettura con grande frequenza”.

“Siamo però felici della correlazione“, ha spiegato valutando il pacchetto romagnolo, “anche in ottica futura. Non mi aspettavo di vedere Red Bull e McLaren dietro di noi. La pista ha confermato le nostre aspettative. Siamo pronti a sviluppare ancora, ma lo sono anche gli altri.”

Infine Vasseur ha tenuto in considerazione alcuni fattori per la gara. In pole position la ghiaia: “Potrebbe causare delle Safety Car”. Poi ha citato il DRS: “La riduzione del settore DRS non aiuta, già era difficile superare prima… Dovremo farlo in partenza o con la strategia, inventandoci qualcosa di diverso.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter