Formula 1Interviste F1News Formula 1

Waché: “Si, abbiamo avuto problemi” e si sbilancia sugli aggiornamenti Red Bull

Waché è intervenuto sulle FP1 di Imola e ha commentato la possibilità di vedere una Red Bull rivoluzionata con gli aggiornamenti.

La prima sessione di prove libere non è andata come sperato in casa Red Bull. Le due RB20 hanno chiuso la prima ora di prove sul circuito del Santerno in quarta e quinta posizione, con i due piloti ancora lontani dal setup ideale. Infatti, per questa prima gara europea, la RB20 si è aggiornata in modo evidente e necessita di una comprensione totale delle modifiche. Sulle non facili FP1 si è espresso Pierre Waché, che ha anche parlato di un possibile stravolgimento della Red Bull RB20 con gli aggiornamenti.

wache rinnovo red bull ferrari Waché Red Bull aggiornamenti
Pierre Waché ha commentato la prima sessione di prove libere e i prossimi aggiornamenti in programma – Red Bull Content Pool

Il direttore tecnico della Red Bull è stato interrogato sulla sessione, non positiva dei due Red Bull. Nello specifico, il francese ha commentato le difficoltà di Max Verstappen, autore di due errori alla variante alta e alle Acque Minerali.

“È chiaro che Max ha avuto qualche problema alle curve 11,12 e 14. Sicuramente c’è qualcosa e stiamo esaminando i dati per capire come intervenire a livello di setup e dargli una monoposto migliore. Non dirò che è un venerdì semplice per lui, ma è un normale venerdì per noi ingegneri che dobbiamo comprendere gli aggiornamenti e come estrarre il massimo potenziale”.


Leggi anche: Red Bull, una RB20 2.0 con gli aggiornamenti introdotti nel weekend F1 di Imola


All’inizio dell’anno, la Red Bull aveva annunciato una grande rivoluzione sulla monoposto 2024 con aggiornamenti introdotti attorno alla settima gara. Una notizia che aveva gelato tutti gli altri competitor, che temevano in una partita persa anche nel 2024. Tuttavia, non è stato così e Red Bull non ha ancora introdotto un aggiornamento radicale della RB20.

Credo che l’aggiornamento sia visibile, forse non è così evidente dall’esterno. Tuttavia, credo che sia qualcosa di interessante per noi e per quello che mettiamo sulla macchina ora. Sviluppiamo la vettura e abbiamo deciso di non renderla evidente. Dipende un po’ tutto dal programma di sviluppo e per il momento il piano non è completamente definito, vedremo”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.