Formula 1Interviste F1

F1 | Sainz estremamente realista: “Red Bull è sei mesi o un anno avanti”

Nonostante la SF24 abbia fatto importanti passi avanti rispetto allo scorso anno, Carlos Sainz crede che il vantaggio Red Bull sia ancora considerevole

Nel mentre tutti si domandano se ci sarà effettivamente qualcuno in grado di sfidare Red Bull per il titolo, o perlomeno rendere il mondiale meno a senso unico, Carlos Sainz è realista sul potenziale della SF24. Nonostante la nuova rossa abbia fatto importanti passi avanti rispetto allo scorso anno, il madrileno ritiene che la RB20 sia ancora nettamente in vantaggio, ma non è detto che, con il passare dei mesi, il gap non possa assottigliarsi. 

Sainz vantaggio Red Bull
Carlos Sainz crede che il vantaggio Red Bull sia ancora considerevole © EPA

Sainz realista

Abbiamo accesso ai dati GPS e abbiamo visto le velocità in curva che hanno e il basso degrado gomme”, ha esordito il madrileno dal Bahrain.

”Non appena metteranno tutto assieme in gara, saranno i favoriti. È  come se fossero sei mesi o un anno avanti. Noi siamo arrivati, come tutti gli altri, con un’auto simile alla loro, ma a quella dello scorso anno. Lo dice tutto il paddock.

Nonostante tutti si aspettino una Red Bull e un Max Verstappen ancora nettamente davanti, ”non vuol dire che sarà così per tutto l’anno. Ora inizierà la corsa agli sviluppi”.


Leggi anche: F1 | Drive To Survive 6, è flop di ascolti: i numeri dei primi tre giorni


Infine, lo spagnolo, così come il suo compagno di squadra, non vuole esporsi troppo sul potenziale della vettura: I nostri numeri dicono che ci troveremo in posizioni molto simili a quelle dello scorso anno”.

”Noi abbiamo un punto di partenza migliore rispetto allo scorso anno, ma ciò non significa che saremo più competitivi, quanto piuttosto che capiremo meglio cosa succede alla macchina”.

Archiviata la prima sessione di prove libere, le FP2 forniranno un quadro della situazione più completo, con i team che simuleranno sia qualifica che gara. Sarà importante capire se la macchina confermerà il trend positivo visto nei test, con Ferrari che si pone l’obiettivo minimo di salire sul podio, possibilmente con entrambe le vetture.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter