A TCFormula 1

F1 | GP Australia – Sainz inferocito rimanda l’intervista: “Direi brutte parole ora, ci hanno derubato”

Al termine di uno dei gran premi più controversi di sempre a Melbourne, Carlos Sainz ha preferito non commentare a caldo la penalità di 5 secondi inflittagli dai commissari per il contatto con Stroll alla ripartenza.

Al termine di uno dei gran premi più controversi di sempre a Melbourne, Carlos Sainz ha preferito non commentare a caldo la penalità di 5 secondi inflittagli dai commissari per il contatto con Stroll alla ripartenza. Lo spagnolo della rossa è scalato infatti in dodicesima posizione per la penalità subita in merito all’incidente con Stroll dopo la terza ripartenza. Saggiamente, il madrileno ha preferito rimandare l’intervista per evitare ulteriori polemiche.

Sainz intervista penalità Melbourne
Sainz inferocito rimanda l’intervista per la penalità a Melbourne © F1

Sainz inferocito rimanda l’intervista per la penalità a Melbourne

”Preferisco non parlare, perché se parlo adesso parlerò male. Prima preferisco andare a vedere i commissari e sperare che cambino la penalità perché in questo momento sento che siamo stati derubati. Preferisco non parlare perché direi delle brutte parole”.

Le parole dello spagnolo lasciano poco spazio ad interpretazioni. Il numero 55 preferisce prima parlare con i commissari di gara, ed analizzare quanto successo a sangue freddo. Sainz si trovava al quarto posto al momento dell’ultima ripartenza. Tuttavia, un contatto con Stroll gli aveva permesso di salire in terza posizione, con la direzione gara che ha poi subito esposto bandiera rossa per i tantissimi incidenti.

Le due Alpine, le due Aston Martin e anche Sargeant sono rimasti coinvolti, il che ha reso impossibile proseguire la corsa. Sulla carta, la decisione più corretta da prendere sarebbe stata far finire la gara senza l’ultimo giro dietro safety car, ripristinando semplicemente la classifica precedente. Quest’ultima è stata sì ripristinata, ma a pagarne le conseguenze sono stati di fatto proprio Sainz e le due Alpine.

Avendo ristabilito la classifica al giro precedente, infatti, il contatto tra Sainz e Stroll non ha di fatto causato danni al canadese, che è rimasto in quarta posizione al traguardo. Anche Fernando Alonso ha ripreso il podio, dopo essere scivolato ultimo alla ripartenza. Il madrileno, invece, è scalato fino alla dodicesima posizione a causa dei 5 secondi.


Leggi anche: F1 | GP Australia – Sainz furioso via radio per la penalità: “È inaccettabile, non è possibile…”


Ciò lo ha mandato su tutte le furie, in quanto egli ha ritenuto che i commissari avrebbero dovuto parlare con lui prima di infliggere qualsiasi tipo di penalità. Una decisione che è destinata a lasciare strascichi importanti e generare tantissime polemiche, con una direzione gara che appare sempre più in difficoltà nel prendere le decisioni giuste. 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter