Formula 1Interviste F1

F1 | Perchè l’arrivo di Hamilton in Ferrari non influirà sul futuro di Newey

Ted Kravitz ritiene che l’approdo di Lewis Hamilton in Ferrari non influirà sulla volontà di Adrian Newey di lasciare Red Bull per accasarsi ipoteticamente a Maranello

Il trasferimento di Lewis Hamilton in Ferrari comporterà non solo l’ingaggio di un fuoriclasse assoluto, ma anche e (forse) soprattutto un rilancio a livello di immagine per la scuderia, dopo i tanti fallimenti degli ultimi quindici anni. Non solo un’operazione commerciale ma anche strategica, con un Hamilton vestito di rosso che potrebbe chiaramente spalancare le porte all’arrivo di altri grandi tecnici di grande spessore.

Kravitz Newey Ferrari Hamilton
Ted Kravitz ritiene che l’approdo di Lewis Hamilton in Ferrari non influirà sul futuro di Newey © F1

Uno di questi non sembrerebbe essere però Adrian Newey, con Ted Kravitz che ritiene che l’approdo di Lewis a Maranello non influirà sulla volontà del progettista inglese di lasciare Red Bull per trasferirsi in Italia: ”Non credo che chi guida la Ferrari sia il fattore motivante per Newey”.

“Ha avuto molte opportunità di entrare in Ferrari in passato. Non c’è niente di impossibile, potrebbe unirsi a loro in futuro, ma non credo che abbia a che fare con il pilota che è in macchina”.

“Credo che per Adrian siano più importanti fattori come il luogo in cui vive, la comunicazione con la squadra e la potenziale libertà di svolgere il proprio lavoro, piuttosto che progettare una vettura per Lewis o Max Verstappen, o chiunque altro”.


Leggi anche: F1 | Red Bull, il compagno di squadra di Verstappen nel 2025: Marko si espone


La collocazione geografica del cavallino è uno dei grandi temi che hanno tenuto banco negli ultimi mesi. Chiaramente, la maggior parte dei tecnici britannici è restia a lasciare il proprio paese, spesso con moglie e figli, per trasferirsi in Italia, considerando che ben 7 delle 10 scuderie hanno sede proprio in Inghilterra. 

Nonostante abbia ancora un anno intero davanti a sé da trascorrere in Mercedes, Kravitz non crede che Hamilton verrà messo all’angolo dalla scuderia: “Parteciperà a tutte le riunioni necessarie per far progredire la macchina di quest’anno. Non credo che ci saranno molte volte in cui, durante un briefing tecnico in un circuito, si fermeranno e diranno: ‘A questo punto, Lewis, puoi lasciare la stanza’.

“Non succederà, perché lotteranno fino ad Abu Dhabi per cercare di vincere più gare possibili con Lewis e George Russell. Credo che lo rispettino molto”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter