Formula 1Interviste F1

F1 | Hamilton già con la testa alla Ferrari: la prospettiva di Wolff

Toto Wolff non crede che il pessimo avvio di stagione di Lewis Hamilton derivi dall’aver già lo sguardo proiettato sulla sua nuova avventura in Ferrari

Dopo le ultime due difficili stagioni, tutti attendevano una rinascita da parte di Mercedes, con i tecnici di Brackley che hanno introdotto una monoposto decisamente discostante rispetto alla filosofia della W13 e W14, e con alcune soluzioni innovative. Almeno nei primi 3 Gran Premi, però, la W15 ha in realtà dimostrato di essere lontana anni luce da Red Bull, Ferrari e la stessa McLaren, con entrambi i piloti che hanno faticato non poco a trovare confidenza.

Wolff Hamilton Ferrari
Hamilton già con la testa alla Ferrari: la prospettiva di Wolff © Mercedes AMG Petronas F1 Team

A non avere particolarmente feeling con la nuova vettura è stato soprattutto Lewis Hamilton, reduce dal ritiro per un guasto alla Power Unit a Melbourne, e che si trova al momento al decimo posto in classifica piloti con soli 8 punti conquistati. 

Oltre alle evidenti difficoltà tecniche, molti hanno iniziato a speculare sul fatto che l’inglese abbia già lo sguardo proiettato sulla nuova avventura in Ferrari che lo aspetta dal 2025, con Russell che sembra invece aver iniziato il campionato con un piglio diverso rispetto alla passata stagione.

Tuttavia, Toto Wolff ha voluto subito cestinare tale teoria: “Si trova ovviamente in una situazione in cui, da un lato, è molto frustrante vedere che non riusciamo a ottenere risultati. Dall’altro lato, se si guarda al di là del recinto, è molto bello quello che sta accadendo (in Ferrari n.d.r)”.


Leggi anche: F1 | Brundle: “La rabbia di Verstappen ci dirà quando starà pensando al ritiro”


Nonostante l’ottimo stato di forma di Ferrari, l’austriaco non crede che Hamilton abbia la testa altrove: ‘Non è questa la sua priorità oggi. George è un combattente, si sta impegnando e sa che quello è il suo posto. Dobbiamo risolvere la questione”.

Il sette volte campione del mondo ha sempre affermato di voler dare comunque il massimo nella sua ultima stagione alla corte di Brackley, e di voler onorare la causa fino in fondo. È chiaro che, con una Ferrari così pimpante ed una Mercedes così in difficoltà, la voglia di arrivare il prima possibile ad Abu Dhabi non può che aumentare…

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter