Formula 1Interviste F1

Troppe regole e penalità in F1, Alonso attacca: “Non possiamo fare più niente”

Fernando Alonso ha criticato il sistema di penalità di una F1 che vede troppo regolamentata.

Quello delle penalità è un argomento sempre caldo in F1 ed anche Fernando Alonso ne è consapevole. Lo spagnolo ha sottolineato come, dal suo punto di vista, attualmente ci siano davvero troppe limitazioni.

fernando alonso penalità f1 regole zhou sauber aston martin gp austria 2024 fia
Alonso è convinto che nella F1 attuale ci siano troppe regole e penalità © F1

Dal 2014, in F1 viene utilizzata la patente a punti. Quando un pilota guida in modo scorretto o causa incidenti, oltre alle classiche sanzioni, possono venirgli assegnati anche dei punti penalità sulla patente.

Chi arriva a 12 punti nell’arco temporale di un anno, subisce il ban per una gara. Per il momento nessuno è mai arrivato a quella cifra, anche se Magnussen ci è andato molto vicino quest’anno.

Alonso non ha mai nascosto la sua antipatia verso questo sistema, o meglio verso la tipologia di azioni che vengono penalizzate.

Il pensiero di Alonso

Lo spagnolo, in particolare, si è detto contrario all’eccessivo numero di regole in F1. Inoltre, dal suo punto di vista, i Commissari scambiano troppo spesso normali errori di gara con azioni pericolose.

“Credo che non ci siano mai state così tante regole come ora”, ha dichiarato il pilota Aston Martin. “Non possiamo sorpassare o andare veloci in corsia dei box, non possiamo andare lenti in pista, non possiamo fare praticamente niente”.

“Probabilmente si tratta di una regolamentazione eccessiva. I piloti a volte si sentono frustrati, così come i team. Dobbiamo però trovare una soluzione tra tutti noi. Non possiamo lasciare la FIA da sola su questo punto”.


Leggi anche: F1 | Mick Schumacher “super” nel test con Alpine ed ora spunta l’ipotesi Williams


Dobbiamo proporre qualcosa che sia migliore delle regole attuali. Questo è un qualcosa che però dobbiamo fare tutti insieme”.

Attualmente Alonso ha 8 punti di penalità sulla sua patente, tutti collezionati quest’anno. Tre per l’incidente con Russell nel GP d’Australia. Tre per il contatto con Sainz in Cina. Due per aver colpito Zhou durante il GP d’Austria.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.