Formula 1Interviste F1

F1 | Ferrari, che fatica nelle qualifiche sprint in Cina: l’analisi di Vasseur

Frederic Vasseur ha analizzato le difficili qualifiche sprint per le due Ferrari in Cina, con Carlos Sainz e Charles Leclerc che scatteranno dalla quinta e settima posizione nella sprint di domani

È una Ferrari deludente quella che abbiamo visto nelle qualifiche sprint del GP di Cina, con Carlos Sainz e Charles Leclerc che scatteranno soltanto dalla quinta e settima posizione nella sprint di domani.

Va detto che le condizioni meteo ed il poco tempo a disposizione imposto dal format nel trovare il set-up ideale non hanno sicuramente agevolato il lavoro delle squadre e dei piloti, con l’asfalto del circuito di Shanghai che, specialmente dopo l’arrivo della pioggia, è divenuto particolarmente insidioso. 

Vasseur Ferrari qualifiche sprint Cina
Ferrari, che fatica nelle qualifiche sprint in Cina: l’analisi di Vasseur © Ferrari

Tanti piloti, tra cui Max Verstappen e lo stesso Leclerc, hanno faticato nel completare un giro pulito, con Lando Norris che alla fine ha avuto la meglio, nonostante le polemiche per il tempo precedentemente cancellato.

Intervistato da Sky Sport, Frederic Vasseur ha analizzato le difficili qualifiche sprint per il cavallino: ‘Le condizioni erano molto insidiose, con pochissima aderenza. Abbiamo faticato a riscaldare le gomme ma credo che sia lo stesso per tutti”.

Dobbiamo un po’ capire se possiamo fare qualcos’altro, ma era la prima volta in queste condizioni estreme. Credo che il fatto che l’asfalto sia stato ricoperto con il bitume non abbia per nulla aiutato i piloti”.

”Dobbiamo imparare da questa prima sessione sul bagnato della stagione. Penso che il weekend sarà asciutto, però è stata una buona prima sessione sul bagnato, soprattutto per l’apprendimento”.

Rivolgendo invece lo sguardo alla sprint di domani, il francese spera in un esito diverso domani, anche se il passo gara resta un’incognita per tutti: ”È un weekend complicato, innanzitutto perché non venivamo qui a 5 anni ormai. L’asfalto è piuttosto strano però è lo stesso per tutti. Questo significa che dobbiamo essere più veloci degli altri a capire e reagire”.


Leggi anche: F1 | GP Cina, la sintesi di una pazza qualifica shootout a Shanghai


”Spero che la strategia adottata finora sia stata buona, perché siamo tutti andati un pochino alla cieca. Dobbiamo imparare da quello che abbiamo fatto oggi anche se non abbiamo fatto tanti giri. Speriamo però siano sufficienti per prendere una buona decisione stasera e essere pronti alla bella lotta domani”.

Infine, per quanto riguarda la possibile strategia da adottare domani: Vasseur ha commentato: ‘Dovremo scegliere bene la mescola, anche perché potrebbe essere un punto di partenza per domenica. Come detto prima, abbiamo il vantaggio di avere ancora un set di medie nuove per domani, mentre gli altri dovranno utilizzare delle medie usate in partenza”.

”Può essere un vantaggio per domani ma può anche essere la migliore preparazione per domenica dove viene assegnato il maggior numero di punti, per cui dobbiamo concentrarci su questo. Fin da inizio weekend abbiamo posto la nostra priorità sulla domenica, e non vogliamo cambiare”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter