F2 | Abu Dhabi – Vince Sette Camara, poi Matsushita e Zhou. DAMS campione nei costruttori

L’ultima Feature della stagione è stata vinta da Sette Camara. La DAMS vince il titolo costruttori. Poi Matsushita e Zhou completano il podio. Poi Deletraz, poi Ilott, Ghiotto, Latifi e Alesi. Schumacher e Mazepin chiudono la zona punti.

F2 Abu Dhabi
Foto: FIA F2 Twitter

Cronaca della gara F2 Abu Dhabi

La pagina si aggiorna automaticamente ogni 90 secondi F2 Abu Dhabi

Le vetture si sono posizionate sulla griglia e tra pochi minuti cominceranno il giro di formazione. F2 Abu Dhabi

Parte il giro di formazione.

Si posizionano adesso sulla griglia pronte per partire.

Partenza a rilento per Sette Camara che perde due posizioni, a razzo invece Deletraz che passa anche Ilott, il quale resta in P2. Ottima partenza anche per Markelov, perde posizioni invece Zhou che da quarto passa a settimo.

Ha perso 4 posizioni Ghiotto, solido in nona Schumacher.

Pattinamento anche per Ilott e Matsushita in partenza.

Bel sorpasso di Markelov ai danni di Mick Schumacher, che poi riprende la posizione. Intanto Raghunathan sorpende tutti e fa segnare il giro più veloce!

Sorpasso di Zhou su De Vries, mentre Matsushita sopravanza Ilott per la P2.

Schumacher passa Aitken e De Vries sfruttando le due zone DRS.

Ordine di squadra in casa Carlin, con Deletraz che lascia andare Matsushita.

Zhou passa prima Sette Camara e poi Ilott, salendo momentaneamente al terzo posto!

Deletraz soffre e viene agevolmente passato da Zhou.

Molto veloce anche Giuliano Alesi che con la sua Trident passa Markelov prima e Schumacher poi.

Scatenato Alesi che passa anche Latifi! Mentre Sette Camara sorpassa Ilott.

Alesi scavalca Ilott e Deletraz. Inizia il valzer dei pit stop con Schumacher che supera De Vries e Latifi ai box. Ottimo lavoro dei ragazzi della Prema. Non si sono fermati Matsushita, Zhou, Alesi, Ghiotto, Mazepin, Lundgaard, Sato e Raghunathan.

Pit stop anche per Raghunathan, che mantiene il giro veloce.

Come non detto, Deletraz ruba il giro veloce all’indiano della MP Motorsport.

Markelov perde olio ed a farne le spese è Mick Schumacher, il quale lamenta questa perdita via radio. Penalità per Markelov.

Virtual Safety Car, fermo Raghunathan.

Tolta la VSC, Schumacher passa subito Markelov, così come De Vries e Aitken. Si ferma pure Markelov, che non può nulla contro la perdita d’olio della sua BWT Arden.

Ghiotto attacca Giuliano Alesi e lo supera in Curva 8.

Sette Camara sorpassa Marino Sato, che non si è ancora fermato. 5 secondi per Isaakyan per aver guadagnato un vantaggio tagliando una curva.

Latifi supera Aitken e mette nel mirino De Vries per la P12.

Deletraz supera Lundgaard salendo in P6.

5 secondi di penalità per Alesi e Gelael.

Intanto Schumacher entra in zona punti passando Sato.

Deletraz attacca Mazepin per la quinta posizione non senza difficoltà: dura l’opposizione del russo che però non può nulla contro la gomma fresca dello svizzero.

Errore in staccata con bloccaggio di Curva 8 per Matsushita quando siamo nel corso del sedicesimo giro.

Sette Camara passa Lundgaard per la settima posizione, salgono in undicesima e dodicesima De Vries e Latifi.

Latifi supera De Vries che sembra non avere ritmo. Schumacher è invece il più veloce in pista.

Ottimo giro anche per Ghiotto, terzo, che comincia a guadagnare un po’ di tempo sul suo compagno di squadra.

Bel sorpasso di Aitken su De Vries che sta crollando.

Bell’andare anche per Zhou che si è avvicinato notevolmente a Matsushita negli ultimi giri: è ora a 3.7 dal giapponese.

Si preparano al box Carlin, sarà la volta di Matsushita? No, per il momento resta fuori!

Sette Camara supera Mazepin in Curva 8. Il russo comincia a lamentarsi delle gomme, così come cominciano a calare le gomme di Matsushita.

Va dritto Luca Ghiotto che taglia Curva 9.

Difesa aggressiva di Mazepin su Lundgaard che si lascia sorpendere e tira dritto in Curva 8, perdendo così anche la posizione su Ilott, che sale in settima.

Attenzione a Zhou che è a tiro DRS e mette nel mirino Matsushita!

Rientrano ai box Lundgaard e Mazepin.

Latifi supera Mick Schumacher per la P7, mentre Alesi rientra.

Rientra Matsushita, mentre Zhou continua. Pit pure per Ghiotto, mentre Deletraz, Sette Camara e Ilott. Sette Camara supera Deletraz, mentre Matsushita si riprende la posizione su Ilott.

Esce in P5 Zhou, giro veloce per Giuliano Alesi.

Anche Schumacher perde colpi e viene passato da Alesi, prendendo quindi l’ottava posizione che garantirebbe la partenza in prima posizione per la Sprint Race di domani.

Giro veloce per Ghiotto che attacca Latifi, mentre Zhou passa Ilott. Sale in seconda Matsishita, scende in terza Deletraz.

Passaggio più veloce anche per Zhou, che vince il ruota a ruota con Deletraz.

Vince Sette Camara! Poi Matsushita e Zhou completano il podio. Seguono Deletraz, poi Ilott, Ghiotto, Latifi e Alesi. Schumacher e Mazepin chiudono la zona punti.

Seguici su Telegram, Facebook, Instagram, Twitter.

F2 | La Ferrari Driver Academy svela i piloti al via nel 2020, Ticktum verso la DAMS

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.