F2 | Arjun Maini sostituisce Dorian Boccolacci in casa Campos

Arjun Maini ritorna in Formula 2 dopo la parentesi con la Trident dell’anno scorso. Il pilota indiano rappresenterà in questa sua seconda esperienza il team Campos in sostituzione di Dorian Boccolacci.

Arjun Maini
Arjun Maini, nuovo pilota Campos. Foto: Campos Racing

Arjun Maini è il nuovo pilota della Campos in Formula 2 e prende il posto del francese Dorian Boccolacci. Maini ha debuttato nel 2013 con le monoposto, vincendo il suo primo campionato – l’AsiaCup Series – Super Six. Ha gareggiato nel 2014 in F4 Britannica e a fine stagione si è laureato vice-campione della serie, mentre nel 2015 ha preso parte alla Formula 3 Europea e alla Formula Toyota

Nel 2016, Maini inizia la carriera in GP3 con la Jenzer Motorsport – miglior piazzamento secondo posto in Ungheria nella Sprint Race – e continua anche in F3 Europea. Nel 2017 il pilota indiano gareggia ancora in GP3 e vince addirittura la Sprint Race in Spagna. L’ex Trident è poi salito sul podio una seconda volta nel corso della stagione, ovvero a Yas Marina (Abu Dhabi) nella Feature Race.

Ha corso in F2 l’anno scorso con la già citata Trident e il miglior piazzamento è un quinto posto ottenuto in tre occasioni: a Baku nella Feature Race e a Monaco, sia nella gara di maggior durata che nella gara Sprint. Inoltre, Maini ha anche il ruolo di collaudatore in Haas dal 2017.

Adrián Campos, Presidente della Campos, ha dichiarato: “Ho seguito da vicino la carriera agonistica di Arjun per diversi anni. È un pilota con la necessaria quantità di talento e impegno per rendere le sue prospettive estremamente interessanti. È fantastico averlo con noi e la nostra  line-up di piloti composta da Arjun e Jack (Aitken) è davvero forte. Sono stupito dal nostro nuovo accoppiamento nel campionato di Formula 2”.

Arjun Maini ha invece affermato: “Come ho sempre affermato, la Formula 1 rimane il mio obiettivo finale. Abbiamo preso la decisione di provare qualcosa di diverso quest’anno e indipendentemente dai risultati, credo che abbia funzionato al meglio in quanto il mio tempo nella vettura LMP2 mi ha sicuramente aiutato a prepararmi per il futuro. Non vedo l’ora che inizino le prossime settimane e spero di poter fare un passo avanti. So che unirsi a metà stagione senza test non è facile per nessuno, ma sono pronto a iniziare la sfida”.

Seguici su Telegram, Facebook, Instagram, Twitter.

F1 | Statistiche GP Austria – Ferrari a caccia del sesto successo

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.