F2 | Classifica piloti e team [Round 8/12]: i ragazzi dell’Academy rendono meno amaro il 2020 della Ferrari

Callum Ilott comanda la classifica della Formula 2 dopo Monza, con una manciata di punti di vantaggio sui suoi compagni della FDA Mick Schumacher e Robert Shwartzman. F2 Formula 2 classifica.

F2 Formula 2 classifica
Callum Ilott (UNI-Virtuosi) davanti a Mick Schumacher (Prema) – Credit: FormulaPassion

Callum Ilott, Mick Schumacher e Robert Shwartzman: sono loro il volto felice della Ferrari stagione 2020. No, non stanno purtroppo riportando il Cavallino al successo in Formula 1, ma stiamo naturalmente parlando dei tre giovani piloti della Ferrari Driver Academy che si stanno mettendo in mostra nel campionato di Formula 2. F2 Formula 2 classifica.

Con il fine settimana di Monza, si sono corsi 8 round dei 12 in calendario e così due terzi del campionato sono andati in archivio. Restano 4 weekend da disputarsi: Mugello, Sochi e il doppio fine settimana in Bahrain che chiuderà la stagione.

Le gare sul circuito brianzolo hanno nuovamente cambiato la classifica. Callum Ilott è nuovamente passato in testa, secondo è Mick Schumacher, che ha guadagnato due posizioni in graduatoria, mentre Robert Shwartzman è scalato dalla testa alla terza posizione. I tre piloti FDA sono racchiusi in appena nove punti e sono al momento i più seri candidati al titolo.

Tre vittorie a testa per Ilott e Shwartzman, mentre Schumacher ha ottenuto il primo successo stagionale proprio nella Feature Race di Monza. Il più in forma del momento sembra però proprio Mick Schumacher. Dopo un inizio in salita, il tedesco si è dimostrato il pilota più continuo, riuscendo a salire per ben 8 volte sul podio, di cui le ultime cinque addirittura consecutive.

Shwartzman ha invece avuto un avvio di campionato da dominatore, ma a lungo andare ha dovuto subire la rimonta dei compagni della FDA. A Monza, il russo ha pagato soprattutto la pessima qualifica, in cui ha ottenuto il sedicesimo tempo. Grazie anche ad una buona strategia, è poi riuscito a rimontare ed a conquistare punti in entrambe le corse.

La curiosità, oltre a vedere chi la spunterà, sarà capire se nel 2021 ci sarà posto in Formula 1 per tutti i tre piloti. Il team più accreditato ad accogliergli è ovviamente l’Alfa Romeo, ma anche la Haas sarebbe sulle loro tracce.

Più attardati in classifica sono Yuki Tsunoda, Christian Lundgaard, Nikita Mazepin e Guanyu Zhou, ma nessuno di questi è tagliato fuori dalla lotta al titolo. Con quattro weekend ed otto gare ancora da disputare, tutto è ancora possibile.

Con i suoi due piloti in lotta per il titolo, il team Prema domina la classifica riservata ai team con 32 lunghezze di vantaggio sulla UNI-Virtuosi.

Nota a margine: ancora problemi di affidabilità hanno colpito diversi protagonisti del campionato, tra cui proprio i vari Tsunoda, Mazepin e Zhou. Una situazione davvero imbarazzante in un campionato monomarca, in cui tutte le vetture sono identiche e dovrebbe essere il talento del pilota a fare la differenza. Una situazione che rischia di falsare un campionato davvero avvincente e che diventa ancor più inaccettabile se si pensa che i V6 turbo Mecachrome da 3,4 litri sono al loro terzo anno di vita.

Il prossimo fine settimana si torna di nuovo in pista al Mugello. La speranza per gli ultimi quattro weekend è di vedere ridotte al minimo le rotture dei propulsori e che siano così i piloti in pista a giocarsi le vittorie di gare e campionato.

Classifica Piloti

Credit: F1inGenerale

Classifica Team

Credit: F1inGenerale

 

Credit: F1inGenerale

 

F3 | Penalità per Piastri, Sargeant e Lawson dopo la Sprint Race a Monza

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari