F2 | Ferrucci si scusa dopo il caos di Silverstone. Steiner: “Decideremo in settimana”

Santino Ferrucci si scusa dopo l’incidente con il compagno di squadra Maini e la conseguente squalifica di 4 gare. Il pilota americano ammette le sue colpe in un post su Twitter, dichiarando di non essersi presentato dai commissari per un urgente problema di salute di un suo familiare. Nel frattempo arriva anche la reazione di Steiner, team principal del Team Haas: “ho visto l’incidente, decideremo il futuro di Ferrucci in settimana.”

Santino Ferrucci con indosso i colori Haas. Foto: Foto: Sky Sports F1

Santino Ferrucci chiede scusa e lo fa con un post su Twitter. Dopo il clamoroso contatto volontario nei confronti del suo compagno di squadra, il pilota del Team Trident è stato squalificato per 4 gare. Inoltre ha ricevuto una ulteriore multa per non essersi presentato in udienza presso i commissari e per aver guidato dal paddock alla pit lane con un telefono in mano.

 

LEGGI: F2 | Ferrucci squalificato per 4 gare dopo l’incidente con Maini e uso di telefono in pit lane!

Subito dopo la gara inoltre, Ferrucci aveva commentato molto polemicamente un post di Sky Sports UK su Twitter, accusando l’emittente britannica di non aver mostrato il contatto avuto con Maini durante la gara. Ferrucci ha rimosso il commento qualche ora dopo, ed è stato inoltre ritenuto colpevole anche del contatto in gara a cui faceva riferimento.

Il commento incriminato di Ferrucci nel post di Sky Sports UK. Foto: Sky Sports F1

 

Il tweet di scuse di Ferrucci

“Voglio inviare le mie più sincere scuse per le mie azioni di domenica nella gara di FIA FORMULA 2 a Silverstone. Ho usato pochissimo giudizio alla conclusione della gara, avvicinandomi troppo al mio compagno di squadra Arjun. Ho sterzato solo per sfiorare la sua gomma, fortunatamente senza causare danni o problemi alla sua auto. Non c’era alcun intento, premeditazione o alcun tipo di rappresaglia nelle mie azioni, solo rabbia e frustrazione poiché questo è stato un anno orribile. Non ho scuse oltre al fatto che sono un ventenne italo-americano con una profonda passione per il motorsport, che è uno sport molto emotivo. Benché ci sia stata molta provocazione che ha portato alla mia perdita di testa, questa non è una valida scusa e farò in modo che ciò non accada di nuovo. 

Mi rendo conto di aver imbarazzato molte persone e mi scuso con i miei sponsor, Trident, i miei colleghi piloti, Haas F1, FIA, FIA F2, tifosi, amici e familiari. 

Voglio anche scusarmi con i Commissari della FIA per non essermi presentato all’udienza. Sono stato selezionato a caso per un test antidroga, così come lo sono stati altri piloti, e questo ha ritardato il mio ritorno al paddock di oltre un’ora. A quel punto ho fatto i bagagli molto velocemente e sono dovuto partire per l’aeroporto. Ho preso un volo di ritorno nel primo pomeriggio per gli Stati Uniti per occuparmi di un problema medico familiare estremamente urgente. Sono stato informato della riunione degli stewards mentre stavo per partire e ho inviato una e-mail al mio team manager da inoltrare agli Steward spiegando che non avevo altra scelta che andar via.”

La reazione del team Haas

I membri del team Haas, con Guenther Steiner in testa, hanno visto il loro pilota di riserva compiere tutte queste azioni spregevoli, e hanno dichiarato che indagheranno su ciò che è successo. “Sono a conoscenza dell’incidente, l’ho visto in tv quando hanno trasmesso la gara. Non ero a conoscenza degli altri fatti, non ho sentito l’audio, ma ho saputo che ci sono stati dei problemi”, ha commentato Steiner.

Santino Ferrucci alla guida della Haas nei test in Ungheria nel 2017. Foto: Haas F1 Team.

“Ho detto che non ho intenzione di affrontare questi problemi oggi (domenica scorsa, ndr) perché abbiamo una gara da disputare. Me ne occuperò personalmente durante la settimana, quando avrò più informazioni. Ho visto l’incidente, sono a conoscenza di ciò che è successo. Al momento però non ho informazioni sufficienti per prendere una decisione sul futuro di Ferrucci con Haas”, ha espresso Steiner per concludere.

Santino Ferrucci ha siglato il contratto come pilota di sviluppo del Team Haas nel GP degli Stati Uniti del 2016. Finora, ha partecipato a due sessioni di test di Formula 1, Il primo dopo il GP di Silverstone il 2016 e il secondo dopo il GP di Ungheria 2017.

F2 | Ferrucci squalificato per 4 gare dopo l’incidente con Maini e uso di telefono in pit lane!

 

mm

Emanuele Di Meo

Laureando in Ingegneria Meccanica con una grande passione per la Formula 1. Seguo con particolare interesse anche la Formula 2. Admin della pagina Instagram @vuliusgp.