F2 | Ferrucci squalificato per 4 gare dopo l’incidente con Maini e uso di telefono in pit lane!

Incredibile finale nella Sprint Race di Formula 2 a Silverstone. Santino Ferrucci, pilota del Team Trident e terzo pilota Haas, colpisce volontariamente il compagno di squadra Maini e viene squalificato per 4 gare. Il pilota americano si rifiuta inoltre di presentarsi una volta convocato dai commissari e guida in pit lane senza un guanto e con un telefono in mano. Il team Trident ha annunciato azioni legali contro il suo pilota. Ferrucci qualificato

Ferrucci qualifica Ferrucci qualificato

Ha dell’incredibile ciò che è successo al termine della Sprint Race di Formula 2 a Silverstone, con Santino Ferrucci autore di clamorose azioni a fine gara. Dopo un sorpasso deciso in gara, con annesso contatto, tra i due compagni di squadra Maini e Ferrucci, quest’ultimo ha deliberatamente colpito il suo compagno nel giro di rientro, rompendo anche la sospensione anteriore della propria vettura.

 

 

Al termine della gara, i due piloti e la squadra sono stati convocati dai commissari per discutere dell’accaduto e qui Ferrucci si è rifiutato di presentarsi. Il pilota americano, ritenuto autore di una manovra volontaria, è stato così squalificato per 4 gare (salterà quindi i prossimi 2 appuntamenti in Ungheria e Belgio). Inoltre il team Trident ha annunciato azioni legali contro Ferrucci.

La FIA ha anche comunicato che Ferrucci è stato multato per aver guidato in pit lane violando le condizioni di sicurezza. In particolare il pilota americano è stato colto alla guida della sua vettura tenendo in mano un telefono e indossando un solo guanto.


Il comunicato ufficiale FIA

Al termine della Sprint Race del Campionato FIA Formula 2, il pilota del Team Trident, Santino Ferrucci, è stato ritenuto colpevole di molteplici irregolarità compiute durante la gara.

In primo luogo, in seguito al contatto con Arjun Maini sul giro di rientro a fine gara,;è stato determinato che Ferrucci ha deliberatamente colpito nella parte posteriore il suo compagno di squadra, violando il Regolamento Sportivo. Dopo che gli steward hanno raccolto la testimonianza della squadra, secondo cui si trattava di un incidente premeditato, Ferrucci è stato convocato dai commissari, ma si è rifiutato di presentarsi. Di conseguenza, il pilota americano è stato sospeso dai prossimi due round del campionato di Formula 2 della FIA – il che significa che non gli sarà permesso di partecipare a Budapest e Spa-Francorchamps – e ha anche ricevuto una multa di € 60.000.

In un altro incidente con il suo compagno di squadra, Ferrucci è stato ritenuto colpevole di aver forzato Maini fuori strada alla curva 4 dopo che il pilota indiano lo ha sorpassato. Ancora una volta, Ferrucci si è rifiutato di partecipare all’udienza ed è stato squalificato dai risultati della Sprint Race.

Ferrucci è stato inoltre visto da un delegato tecnico guidare in pit lane con un solo guanto indosso e con un telefono in mano. Ha infranto così sia il regolamento tecnico che quello sportivo per violazione delle misure di sicurezza del guidatore e il divieto di dispositivi di trasmissione wireless all’interno dell’auto. Per queste violazioni, ha ricevuto ulteriori € 6000 di multa.

La reazione del Team Trident

La squadra italiana, tramite un tweet, ha preso le difese di Arjun Maini e della sua famiglia. La squadra denuncia il comportamento antisportivo e incivile di Santino Ferrucci e di suo padre. Questi atteggiamenti non sono accaduti solo in questo weekend, ma, secondo quanto dichiara la squadra, sembrano andare avanti già da tempo.

 

Maini si era lamentato al termine della gara in Francia di non essere supportato dal team, minacciando di non correre nei successivi appuntamenti, in una comunicazione radio che aveva fatto parecchio scalpore. Evidentemente il pilota indiano si riferiva a questi comportamenti del compagno sfociati nell’incidente di oggi.

Il team Trident ha ribadito la sua posizione contro Ferrucci in un altro tweet, rimettendo in mano ai propri avvocati le implicazioni contrattuali di ciò che è accaduto.

 

“Mai in questi 12 anni di attività sportiva ci è mai successo qualcosa di simile a ciò che è accaduto oggi. Ci scusiamo per lo spettacolo che abbiamo a malincuore offerto” termina la squadra nella dichiarazione.

L’impressione è che la questione andrà avanti ancora a lungo, visto anche il tipo di carattere mostrato dal pilota americano e dal padre.

Foto e video: FIA Formula 2, Sky Sports F1, Trident Team.

F2 | GP Silverstone – Gunther vince gara 2, che rimonta Russell!

mm

Emanuele Di Meo

Laureando in Ingegneria Meccanica con una grande passione per la Formula 1. Seguo con particolare interesse anche la Formula 2. Admin della pagina Instagram @vuliusgp.