F2 | GP Bahrain, qualifiche – Ilott non molla: la pole position è sua! Solo decimo Schumacher

Pole position per Callum Ilott sul circuito di Sakhir in Bahrain. L’inglese della Ferrari Driver Academy si rilancia nella lotta per la conquista del titolo riducendo il distacco dal leader Mick Schumacher. Qualifica sottotono invece per il tedesco, classificatosi soltanto in decima posizione. qualifiche f2 bahrain

qualifiche f2 bahrain
Callum Ilott; Foto FIA Formula 2

Penultima qualifica della stagione determinante per l’assegnazione del titolo del Campionato di Formula 2 2020. E’ Callum Ilott a prendersi la pole position e i primi quattro punti del weekend: attualmente secondo in classifica, il pilota inglese della Ferrari Driver Academy riduce a 18 punti il distacco da Mick Schumacher. qualifiche f2 bahrain

Alla vigilia del weekend, il tedesco figlio d’arte era dato come il grande favorito per laurearsi campione. La qualifica di oggi tuttavia ha seguito l’andamento incerto di tutta la stagione: i giochi sono ancora apertissimi e nulla è scontato.

Primo tentativo qualifiche f2 bahrain

Semaforo verde: i piloti entrano senza indugi in pista effettuando almeno due giri prima di dare significato al crono per riscaldare al meglio gli pneumatici. Drugovich è il primo a segnare un tempo degno di nota, scavalcato immediatamente da Armstrong con il suo 1:42:052. Dopo il primo tentativo di tutta la griglia è Ilott a stupire e a prendere la testa della classifica con 1:41:479.

A 22 minuti dal termine della sessione, viene esposta una bandiera gialla nel terzo settore: errore e testacoda per Tsunoda dopo aver perso la direzionalità della sua vettura in seguito ad un’uscita troppo larga sul cordolo. Il giapponese della famiglia Red Bull procede troppo lentamente e la direzione gara opta per la bandiera rossa quando mancano 21 minuti. Fuori dai giochi dunque uno dei pretendenti al titolo, attualmente al terzo posto in classifica.

La top10 vede: Ilott, Armstrong, Zhou, Drugovich, Ticktum, Nissany, Deletraz, Lundgaard, Schumacher, Alesi. Ghiotto quattordicesimo, Mazepin e Shwartzman rispettivamente in ventesima e in ultima posizione senza aver segnato un tempo.

Riparte la sessione dopo l’intervento dei commissari per liberare la pista dalla vettura di Tsunoda. Non tutti i piloti rientrano in pista. Migliora Druvogich che si colloca alle spalle di Ilott; Shwartzman risale in undicesima posizione.

A metà sessione, la classifica mostra: Ilott, Drugovich, Ticktum, Armstrong, Zhou, Deletraz, Nissany, Daruvala, Piquet, Lundgaard. Mazepin ancora senza crono.

Secondo tentativo

Undici minuti alla bandiera a scacchi e i piloti fanno ritorno in pista per il tentativo decisivo. Schumacher è il primo a tentare l’aggancio alla prima posizione: il cronometro si ferma però soltanto sull’1:42:283 che gli consente di risalire in sesta posizione, scavalcato dopo pochi secondi da Mazepin e Lundgaard.

Armstrong va largo nell’ultima curva mantenendo tuttavia la sua quarta piazza. Sorprende Alesi sesto! Schumacher scivola in decima posizione, Shwartzman quattordicesimo.


Drugovich sembra essere l’unico in grado di insidiare la leadership di Ilott: il giovane della MP Motorsport è intento a migliorarsi nel secondo settore quando viene esposta un’altra bandiera gialla nel settore 1. Al termine del giro, il brasiliano resta secondo nonostante il record nel terzo settore, riducendo un po’ il distacco dall’inglese.

Ad un minuto e quattordici secondi dal termine, viene esposta la bandiera rossa decisiva per il termine della sessione: a causare la precedente bandiera gialla era stato Alesi, fermo a bordo pista per un problema tecnico al motore che ha reso necessario l’intervento dell’estintore.

La partenza della Feature Race vedrà la top10 seguente: Ilott, Drugovich, Ticktum, Armstrong, Zhou, Alesi, Mazepin, Daruvala, Lundgaard, Schumacher.

qualifiche f2 bahrain
Foto live timing FIA F2

 

qualifiche f2 bahrain
Foto live timing FIA F2

Seguici sui nostri social (facebook, instagram, twitter)

Seguici anche su Telegram

F2 | Anteprima Bahrain – Sarà Schumacher contro Ilott? Scopriamo i contendenti al titolo nel deserto di Sakhir

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.