F2 | Gp Baku – Qualifiche: Pole Position di Matsushita, seguito da De Vries e Ghiotto. Schumacher sesto, il migliore dei Rookie.

Secondo appuntamento del Mondiale di Formula 2 sul circuito cittadino di Baku, in Azerbaijan. Pole position per Matsushita, seguito da De Vries e da Ghiotto. Schumacher miglior Rookie con il sesto tempo; bandiera rossa e penalità per il pilota indonesiano della Prema Gelael. qualifiche f2 baku

Matsushita, Carlin; Foto: Formula 2

Al secondo appuntamento del Mondiale di Formula 2 sul circuito cittadino di Baku, in Azerbaijan, le qualifiche della categoria cadetta vedono il suo inizio posticipato di 30 minuti. Il caos generato dal sollevamento di un tombino, durante le prove libere 1 della Formula Uno con i danni recati alla Williams di Russell, ha costretto la Federazione a modificare la scheda degli eventi della giornata di questo venerdì.

Di fatti, sono stati ricontrollati tutti i tombini presenti sul circuito che – stando alle dichiarazioni del team Renault – ammontano a circa 300.

Primo tentativo

Allo scattare del semaforo verde, tutti i piloti scendono in pista. Fondamentale è portare le gomme in temperatura con il riferimento della pole dello scorso anno di 1:54:480 segnata da Albon. La sessione viene subito interrotta a 5 minuti dall’inizio da una bandiera rossa a causa di Gelael. Il pilota indonesiano della Prema resta fermo in curva 7 con i freni anteriori destri in fiamme.

Con la ripresa della sessione i primi a segnare dei tempi cronometrati sono De Vries, Sette Camara, Matsushita, Alesi, Mazepin, Deletraz e Latifi. I primi vengono scavalcati successivamente da King (1:57:2–), Correa e Ilott. La pista resta molto sporca e ciò viene dimostrato dai tempi registrati più lenti di quelli della sessione di prove libere.

A dimostrazione di una pista che man mano va gommandosi, De Vries ritorna in vetta con 1:55:490 al suo secondo run ma resta ancora a 1 secondo dalla pole dello scorso anno. Di poco viene superato dall’italiano Ghiotto, fresco vincitore del Bahrain, con il tempo di 1:55:468.

Un’ulteriore bandiera gialla viene causata da un lungo di Ilott, pilota della Ferrari Academy, tuttavia capace di rimettersi subito in pista. A meno 14 minuti, la Top Ten vede: Ghiotto, De Vries, Matsushita, Sette Camara, Hubert, Latifi, Aitken, Boccolacci, Boshung, Schumacher. Ilott tredicesimo, Alesi sedicesimo.




Secondo tentativo

Sean Gelael non riprende la sessione di qualifica, anzi viene posto sotto osservazione dai commissari. Dopo essere rimasto fermo in curva 7, il pilota è ripartito sotto regime di bandiera rossa mentre la sua monoposto veniva spinta dai commissari: i due che erano in prossimità delle gomme posteriori sono stati investiti. L’accaduto per fortuna non ha avuto brutte conseguenze.

Il pilota indonesiano partirà in ultima fila così come Raghunathan partirà dalla Pit Lane per aver mancato le operazioni di peso durante le prove libere.

A meno 7 minuti dal termine, i piloti scendono in pista uno dietro l’altro. Tutti effettueranno un unico run in cui ad avere la meglio è prima De Vries con il tempo di 1:54:999, scavalcato da Matsushita con 1:54:555. Ghiotto purtroppo non riesce a migliorarsi a causa del traffico e deve accontentarsi della terza posizione.

A causa di un errore all’ultima curva che porta sul rettilineo, Hubert deve accontentarsi della nona posizione. Mick Schumacher è il miglior Rookie con il cronometro che si ferma al sesto tempo.

La Top Ten vede: Matsushita, De Vries, Ghiotto, Sette Camara, King, Schumacher, Latifi, Aitken, Hubert, Boschung.

Classifica qualifiche, foto: Formula 2

F1 | Quando salta un tombino: i vari precedenti nella storia

Mariangela Picillo

Cresciuta a pane, Ferrari e Schumacher. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.