F2 | GP Belgio, Sprint Race – Doppietta Prema: super vittoria di Shwartzman, secondo Schumacher. Campionato aperto!

Sprint Race a Spa-Francorchamps vinta da un super Shwartzman con Scumacher a completare la doppietta Prema. Sfortunato Ilott costretto al ritiro. Grande prestazione di Ticktum. f2 sprint race belgio

f2 sprint race belgio
Foto FIA F2

Alla partenza della Sprint Race del weekend sul circuito di Spa-Francorchamps, vediamo i primi dieci disposti così: Nissany, Zhou, Ticktum, Shwartzman, Delétraz, Schumacher, Mazepin, Tsunoda, Ghiotto, Ilott. Il pilota russo della Hitech – il quale ha perso la Feature Race nei confronti del giapponese della Carlin per una penalità – ha ricevuto un’ulteriore penalizzazione di 5 posizioni per “condotta potenzialmente pericolosa e antisportiva” per il rientro in parc fermé con eccessiva velocità, facendo cadere il cartello indicante il secondo posto del podio. f2 sprint race belgio

Matsushita invece non prenderà parte alla gara per gli ingenti danni alla sua vettura, la quale non è stata possibile riparare nella notte.

Prima metà di gara f2 sprint race belgio

Giro di formazione: Vips resta fermo in griglia alla partenza. I meccanici accorrono a recuperare la vettura e a riportarla in pitlane.

Partenza: Zhou parte male e Shwartzman con un incredibile scatto supera il pilota cinese. Ticktum prende la testa della gara alla prima staccata con Nissany che subito cerca di recuperare. Shwartzman alle spalle di Nissany. A Les Combes contatto tra Ilott e Tsunoda con il pilota inglese dell’Academy Ferrari autore di un testacoda che lo costringe al ritiro. Il testacoda viene causato da tamponamento del giapponese che non si aspettava una brusca frenata dell’inglese, causata a sua volta dal rientro in traiettoria di un’altra vettura davanti.

G1:  Il ritiro di Ilott causa la Safety Car. La Top 10 si presenta così: Nissany, Ticktum Shwartzman, Deletraz, Zhou, Mazepin, Schumacher, Ghiotto, Aitken, Tsunoda.

G4: La Safety Car rientra e riparte la gara. Ticktum va all’attacco di Nissany, arrivano appaiati sul Kemmel e alla staccata un primo contatto fa finire l’inglese sul cordolo il quale perde il controllo della vettura e, al momento del rientro in pista, la sua Dams impenna colpendo la Trident di Nissany al suo fianco. L’israeliano, a causa del contatto rocambolesco, sobbalza nelle barriere uscendo dalla vettura per fortuna illeso. Di nuovo in pista la Safety Car.

G5: Shwartzman conduce la gara dietro Safety Car. Incidente tra Ticktum e Nissany sotto investigazione.

G7: Riparte di nuovo la gara. Gran controllo di Ghiotto al Radillon con Schumacher che ne approfitta sul Kemmel e supera il pilota italiano, tallonato anche da Aitken. Schumacher prosegue all’attacco di Mazepin. Ticktum sembra aver perso ritmo e viene sopravanzato da Deletraz.

G8: A La Source Schumacher supera in incrocio Mazepin, nel mentre Shwartzman fa segnare il giro veloce. Ticktum in scia a Deletraz riprende la posizione sul Kemmel. Aitken sfila Ghiotto ma arriva lungo e Lundgaard si unisce alla lotta. Ticktum guida un trenino di macchine con Deletraz, Zhou e Schumacher attaccati. Intanto, vengono dati 5 secondi di penalità a Tsunoda per l’incidente con Ilott al primo giro.

G9: Alla curva Bus Stop, Deletraz perde la posizione su Zhou. Il pilota cinese subisce anche il sorpasso di Schumacher al Kemmel con il tedesco che ora va a caccia di Ticktum.

A metà gara la top10 è: Shwartzman, Ticktum, Schumacher, Zhou, Mazepin, Deletraz, Aitken, Ghiotto, Luundgaard, Tsuonada. Shwartzman aumenta di quasi 7 secondi il distacco da Ticktum.

Seconda metà di gara

G10: Mazepin prova il sorpasso su Zhou ma va oltre i limiti della pista e restituisce subito la posizione. Arriva dalla direzione gara l’avviso che l’incidente tra Nissany e Ticktum sarà investigato dopo la gara. Intanto Ticktum sembra riprendere passo riuscendo a tenersi dietro tutti i piloti.

G11: Una lotta di sorpasso e controsorpasso prende vita tra Ghiotto e Aitken, con il secondo che viene messo sotto investigazione per aver avuto una posizione non corretta al momento della partenza. Una bandiera gialla viene causata dal ritiro di Armstrong con i commissari che immediatamente liberano la pista. Problema di degrado gomme per Ticktum, autore di un super bloccaggio alla staccata della Bus Stop danneggiando difatti l’anteriore.

G12: Shwartzman aumenta il suo vantaggio a 8 secondi e mezzo. Schumacher si fa minaccioso alle spalle di Ticktum che nulla può contro i suoi problemi: il tedesco supera l’inglese al Kemmel ed è 1-2 Prema!

G13: Ticktum resiste all’attacco di Zhou con Mazepin incollato agli scarichi del cinese. Ghiotto supera Aitken e riprende la settima posizione. Arriva intanto la penalità di 10 secondi per Aitken per aver occupato la piazzola lasciata libera da Vips al momento della partenza. Zhou dopo numerosi tentativi riesce nel sorpasso su Ticktum.

G14: Aitken rientra in pitlane per scontare subito la sua penalità. Deletraz viene superato da Ghiotto prima e da Tsunoda poi.

G15: Alla Bus Stop Sato va in testacoda a causa di Daruvala che finisce lungo in frenata tamponando il giapponese. Entra la VSC. Schumacher intanto ricuce poco il distacco con Shwartzman, portando il suo vantaggio a 9 secondi.

G16: Riparte subito la gara e troviamo: Shwartzman, Schumacher, Zhou, Ticktum, Mazepin, Ghiotto, Tsunoda, Deletraz, Markelov, Lundgaard. Deletraz supera Tsunoda con alle spalle la lotta tra Markelov e Lundgaard in cui il secondo ha la meglio. Per Daruvala 10 secondi di penalità. Ticktum tiene Mazapein dietro nonostante i problemi alla vettura. Successivamente il russo riesce nel sorpasso che apre il varco e ne approfitta anche Ghiotto alla Bus Stop.

G17: Ticktum prova a rispondere ma Ghiotto resta davanti. Deletraz arriva su Tiktum al Kemmel. Markelov in lotta con Vips che dalla pitlane si trova in undicesima posizione. Tsuonda attacca Ticktum: i problemi ormai non sono piùngestibili. Anche Lundgaard supera Ticktum finendo però fuori pista e Markelov ci prova.

G18: Ultimo giro: Vips attacca Markelov e Ghiotto attacca Mazepin ma le posizioni non cambiano. Markelov supera Ticktum e e si porta a ridosso della zona punti.  Shwartzman vince in solitaria e torna leader del campionato, secondo Schumacher, terzo Zhou. Alla Bus Stop lotta tra le due Dams con Ticktum a mantenere la posizione su Vips: una buona prestazione per l’estone al debutto in categoria.

f2 sprint race belgio
Foto Live Timing FIA F2

 

f2 sprint race belgio
Foto Live Timing FIA F2

 

Seguici sui nostri social (facebook, instagram, twitter)

Seguici anche su Telegram

F2 | GP Belgio – Tsunoda batte Mazepin penalizzato, terzo Schumacher

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.