F2 | GP Sakhir – Feature race: Trionfo per Tsunoda, grande rimonta per Schumacher

Yuki Tsunoda vince la Feature Race F2 di Sakhir, con un’ottima strategia e buoni sorpassi, mentre Schumacher difende il primo posto in classifica da Ilott con un’ottima rimonta

f2 sakhir feature race
Immagini F2

Yuki Tsunoda trionfa partendo dalla pole, dopo una lunga lotta con Mazepin, Shwartzman e Zhou, mentre Schumacher limita i danni, ottenendo la 7ª posizione dalla 18ª piazzola di partenza, e sopratutto non perdendo punti da Ilott, giunto sesto.

La gara di Tsunoda è tuttavia sub-judice per il sorpasso su Mazepin, che oggi ha forzato praticamente tutti contro il muro dei box per difendersi.

Aggiornamento: Mazepin è stato penalizzato di 5 secondi per aver ostruito Drugovich sul rettilineo. Retrocede alla 7ª posizione, nessuna modifica al campionato per i primi 2.

Aggiornamento 2: Mazepin viene penalizzato di altri 5 secondi per la stessa manovra su Tsunoda, ed è 9°.

Sintesi gara sakhir bahrain formula 2 f2  feature race

Partenza ottima per il poleman Tsunoda, ma Mazepin riesce a inserirsi all’interno alla prima curva e passa davanti, con Shwartzman che poi sorprende il pilota Carlin in curva 4. Schumacher guadagna due posizioni ed è 16° ma Ilott dalla 9° passa alla 7ª posizione.

Subito Ilott e Schumacher si impegnano per rimontare, ma Zhou (su hard) passa Ilott, mentre Schumacher prende Delatraz.

Nel gruppo di testa si distingue Drugovich, che prende Markelov con un gran sorpasso. Intanto Tsunoda e Shwartzman lottano per la seconda posizione, ceduta infine al giro 11 dal russo dopo una grande lotta.

Schumacher intanto recupera fino a raggiungere Ilott, che però si ferma al giro 15.

Al giro 15, 16 e 17 si fermano Mazepin, Shwartzman e Tsunoda.

Seconda metà di gara

Dopo le soste è intensissima lotta a tre tra Tsunoda, rientrato davanti, Shwartzman e Mazepin, che prende il pilota Prema e poi il Giapponese, che perde anche la seconda posizione a vantaggio del russo.

Shwartzman segna il giro veloce ed è negli scarichi di Mazepin, ma non riesce a superarlo nei giri successivi.

Zhou al giro 28 è il primo dei plloti su Hard a fermarsi e lascia Schumacher in testa. Il pilota prema si ferma dopo un giro e rientra 11°, ma subito blocca e perde due posizioni a vantaggio di Delatraz e Ticktum. Ilott è ora quarto dopo che tutti hanno completato la sosta, a Zhou lo passa poco dopo.

Tuttavia Schumacher recupera rapidamente le posizioni perse e si fa forte delle nuove gomme soft, passando Ticktum e Delatraz e cercando di fare sua la pole della Sprint race.

Davanti Tsunoda riprende in curva 4 Shwartzman e va all’assalto di Mazepin. Shwartman nei giri finali è in netta difficoltà ed è passato anche da Drugovich e Zhou, mentre Schumacher prende Piquet.

Al giro 42 Tsunoda finalmente passa Mazepin, con Zhou che si prende subito anche la seconda posizione ai danni del russo, passatp poi anche da Drugovich. Mazepin però riesce a riprendersi questa posizione.

All’ultimo giro Drugovich riattacca Mazepin, che difende scorrettamente, i due vanno al contatto in curva 4 e Shwartzman si riavvicina.  Schumacher riesce infine a passare Daruvala per la settima posizione, finendo a due secondi da Ilott.

Rimane da essere decisa un’investigazione su Tsunoda per il sorpasso su Mazepin, in cui era stato forzato fuori pista.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

 

 

 

 

 

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.