F2 | GP Silverstone, qualifiche – Si accende la lotta tra Piastri e Zhou: il pilota della Prema conquista di forza la pole!

A Silverstone si accende la lotta per il campionato tra Piastri e Zhou, con il primo ad avere la meglio sul secondo conquistando di forza la pole position e i primi punti del weekend. Una bandiera rossa causata da Shwartzman sancisce la fine anticipata della qualifica. qualifiche f2 silverstone

qualifiche f2 silverstone
Foto Fia F2 twitter

Dopo più di un mese di attesa, riparte la Formula 2 a Silverstone per il suo quarto round. Si accende la lotta per il campionato tra Piastri e Zhou, con il primo a conquistare la pole e i primi quattro punti del weekend. Una bandiera rossa causata da Shwartzman sancisce la chiusura anticipata della qualifica: fortunatamente, nessuna preoccupazione per il pilota della Ferrari Driver Accademy. qualifiche f2 silverstone

Primo tentativo qualifiche f2 silverstone

Semaforo verde: al via le qualifiche di Silverstone con tutti i piloti che si dirigono in pista. E’ Armstrong il primo a spingere per il giro veloce, ottenendo 1:41:283. Il neozelandese della Ferrari tuttavia viene sopravanzato dopo pochi secondi dai rivali, di cui è Drugovich a prendere la testa della classifica.

Il tempo di Zendeli viene cancellato per aver oltrepassato i limiti della pista. Dopo il primo tentativo, i primi dieci sono: Drugovich, Verschoor, Zhou, Piastri, Boschung, Daruvala, Ticktum, Vips, Shwartzman, Armstrong. Verschoor rientra in pitlane, mentre il resto della griglia decide per un ulteriore tentativo. Lundgaard si porta in prima posizione, superato prima da Shwartzman, poi da Ticktum e infine da Piastri. L’australiano abbassa notevolmente il crono con 1:39:854, mettendo un distacco di sei decimi tra sè e il secondo.

I piloti rientrano in pitlane per il cambio gomme. La classifica dei primi dieci vede: Piastri, Ticktum, Drugovich, Shwzrtzman, Vips, Lundgaard, Zhou, Daruvala, Verschoor, Nissany.  Soltanto tredicesimo Pourchaire.

Verschoor opta per una diversa strategia tornando in pista a poco più di quattordici secondi dalla fine della qualifica: il pilota della MP Motorsport sale in sesta posizione.

Secondo tentativo

Dodici minuti alla fine: si entra nuovamente in pista per la seconda manche. I primi tredici in classifica sono racchiusi in un solo secondo! Ticktum non si migliora restando in seconda posizione, insidiato da Pourchaire il quale risale fino alla terza piazza. Armstrong, dopo un bel primo settore, abbandona il tentativo restando tredicesimo.

Marino Sato rallenta vistosamente: dopo un’escursione fuori pista, il giapponese si dirige verso i box. Ticktum ci prova ancora ma resta ancorato alla seconda posizione. Shwartzaman perde il controllo del posteriore della sua vettura nello sforzo di migliorarsi: il russo della Ferrari Accademy resta bloccato nella via di fuga dell’ultima curva, causando bandiera rossa. Soltanto Zhou fa in tempo a migliorarsi: secondo!

La maggior parte dei piloti non è riuscita a migliorarsi rispetto ai propri tentativi con il primo set di gomme e, a poco più di due minuti dalla fine, la direzione gara dichiara conclusa la qualifica. Viene confermata la pole di Piastri, seguito da Zhou, Verschoor, Ticktum, Pourchaire, Drugovich, Shwartzman, Nissany, Vips, Lundgaard.

 

qualifiche f2 silverstone
Foto FIA F2 live timing

 

qualifiche f2 silverstone
Foto FIA F2 live timing

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Silverstone – Sintesi FP1: Verstappen davanti a tutti. Ferrari molto vicine alle Mercedes

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.