F2 | Juri Vips con la DAMS anche a Sochi; l’estone salta nuovamente la Super Formula

Il pilota del vivaio Red Bull sostituisce Sean Gelael sulla vettura #1 del team francese anche nel round russo della categoria cadetta. Juri Vips F2 DAMS Sochi.

Juri Vips F2 DAMS Sochi
Credit: twitter DAMS

Gelael si è infortunato alla schiena durante la Feature Race di Barcellona ed in un primo momento è stato annunciato Vips come suo sostituto per le gare di Spa, Monza e Mugello. Adesso invece è arrivata la conferma che il pilota estone sarà in macchina al posto dell’indonesiano anche a Sochi. Juri Vips F2 DAMS Sochi.

Questo significa che Vips salterà anche la seconda gara di Super Formula in programma proprio questo weekend sul circuito di Okayama, dopo aver saltato quella di apertura a Motegi.

Nei piani iniziali, il classe 2000 avrebbe infatti dovuto prendere parte alla massima serie giapponese a ruote scoperte, al volante di una vettura del team Mugen. Non è però riuscito a raggiungere il Giappone a causa delle restrizioni ai viaggi dovute alla pandemia di Covid-19.

Comunque, in questa stagione la Super Formula ha introdotto un sistema di punteggio con cui si scartano i due peggiori risultati. In questo modo ci sarebbero dunque speranze di vincere il titolo anche per chi non prende parte ad un paio di gare. Il terzo round è previsto per il 18 ottobre a Sugo.

L’estone ha così dovuto ripiegare sulla Formula Regional europea, campionato che garantisce al vincitore 25 punti sulla Superlicenza FIA, proprio come la Super Formula. Vips ha però dovuto fare i conti con la competitività delle Prema;di Gianluca Petecof, Arthur Leclerc ed Oliver Rasmussen ed in classifica è parecchio distante dalla vetta.

L’impatto con la Formula 2 è stato invece molto positivo. Prestazioni sempre in crescita culminate poi con il terzo posto nella Sprint Race del Mugello con cui ha conquistato il primo podio.

“Sono davvero contento dei punti che la squadra ha ottenuto questo fine settimana”, ha dichiarato Vips dopo il weekend del Mugello. “Non è stato proprio perfetto, non ho massimizzato appieno il potenziale della macchina perché c’era la possibilità di un podio nella Feature Race e penso che avremmo potuto vincere la Sprint Race se fossi partito meglio”.

“Ma sono molto grato alla DAMS per questa opportunità e lieto di ripagarli con questo risultato. Abbiamo risolto alcuni dei problemi elementari che erano presenti a Spa e Monza mentre mi stavo ancora adattando e sono stato subito veloce nelle prove libere e qualifiche, a soli 350 millesimi dalla pole position”.

“Il ritmo era lì e la vettura era buona e ora sono davvero concentrato sul mettere insieme un intero weekend. È un grande piacere continuare in macchina a Sochi e spero che possiamo lottare per la vittoria”.

F2 | Alesi in MP Motorsport e Hughes in HWA da Sochi

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari