F2 | La line-up dei tre giorni di test in Bahrain. C’è Matteo Nannini

La stagione 2020 della serie cadetta si chiude con tre giorni di test sul circuito del Bahrain. Matteo Nannini unico italiano in pista. F2 test Bahrain Nannini.

F2 test Bahrain Nannini
Credit: fiaformula2.com

Per la Formula 2 non è ancora il momento di andare in vacanza. Il circuito del Bahrain, che ha ospitato gli ultimi due round del campionato 2020, sarà infatti teatro di tre giorni di test che chiuderanno la stagione. Per i test sarà utilizzato il layout classico del circuito, quello da 5,412 metri. F2 test Bahrain Nannini.

Parlando dei piloti che vedremo in pista, ci sono diverse conferme ed altrettante novità rappresentate soprattutto da piloti provenienti dalla F3. Il team campione in carica, la Prema, è l’unico ad aver ufficializzato entrambi i piloti per la prossima stagione e che sono gli stessi che disputeranno i test. Il confermato Robert Shwartzman sulla sua vettura #21 sarà affiancato da Oscar Piastri sulla #20, quella che fino a pochi giorni fa è stata del vincitore del titolo piloti 2020, Mick Schumacher.

Gli altri due piloti già sicuri di un volante per il 2020 sono Felipe Drugovich con UNI-Virtuosi e Ralph Boschung con Campos. Entrambi saranno naturalmente in pista durante i tre giorni. Lo svizzero sarà affiancato dal debuttante Logan Sargeant, quest’anno terzo in F3. Accanto a Drugovich la UNI-Virtuosi ha confermato Guanyu Zhou nei primi due giorni e Clement Novalak, altro esordiente proveniente dalla F3, in quello conclusivo.


L’unico italiano in azione sarà Matteo Nannini che disputerà tutti i tre giorni al volante di una vettura del team BWT HWA Racelab. A condividere con lui il box del team tedesco, un gradito ritorno, quello di Roberto Merhi. Lo spagnolo torna così nella categoria in cui aveva già corso nel 2017 e nel 2018

Il team Hitech punta su due piloti del vivaio Red Bull. Uno è Juri Vips, che quest’anno ha preso parte a 4 appuntamenti del campionato con la DAMS, arrivando sul podio nella Sprint Race del Mugello. L’altro è Liam Lawson, 18enne neozelandese, vincitore di 3 gare in F3 e quinto in campionato.

Con il team Charouz debutterà un altro dei protagonisti della F3, David Beckmann. Accanto a lui, ma solo per il primo giorno, si rivedrà il pilota che ha tenuto aperto il campionato fino alla fine, ossia Callum Ilott. L’inglese lascerà il sedile nei due giorni seguenti a Guilherme Samaia. La ART Grand Prix conferma Christian Lundgaard e promuove il vice campione della F3 Theo Pourchaire, che in questo finale di stagione ha già debuttato nella categoria.

Il pilota della Ferrari driver Academy Marcus Armstrong, che ha disputato l’ultima stagione con il team francese, disputerà i test con la DAMS in coppia con Roy Nissany. Cambio di casacca anche per Daniel Ticktum che difenderà i colori della Carlin insieme al confermato Jehan Daruvala. Sarà impegnato anche un ulteriore protagonista della stagione appena conclusasi, Louis Deletraz, che difenderà i colori della MP Motorsport.

Per l’intera tre giorni, la Pirelli ha messo a disposizione per ogni vettura 8 set di gomme a mescola Hard. Saranno 6 le ore di test per ogni giornata. Martedì 8 e mercoledì 9 il semaforo la sessione mattutina si disputerà dalle 7 alle 10 ora italiana, mentre quella pomeridiana dalle 12 alle 15. Giovedì 10 l’orario della sessione mattutina resta invariato, mentre quella pomeridiana sarà anticipata di un’ora.

F2 – Line-up test Bahrain

Credit: fiaformula2.com

 

F2 | Pedro Piquet lascia Charouz e il campionato: “Contano più i soldi del talento”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari