F2 | L’analisi della prima parte della stagione

Dopo 6 gare in 5 weekend, anche per la Formula 2 è tempo di pausa estiva. Il dominio di Charles Leclerc nel 2017 è ormai un ricordo, quest’anno stiamo assistendo a un’edizione tra le più emozionati con lotte per la vittoria e talenti che pregustano un sedile in Formula 1 nel 2019. Analisi stagione Formula 2

Analisi stagione Formula 2
©fia formula 2

La lotta per il titolo

George Russell e Lando Norris sono i piloti che stanno infiammando la lotta al titolo nel campionato Formula 2. Il campione in carica della GP3 Series è il pilota con più vittorie nella categoria (4) durante questa stagione, mentre il terzo pilota McLaren ha ottenuto soltanto una vittoria, quella nella gara di apertura in Bahrain.

https://i2.wp.com/www.fiaformula2.com/webimage/F2-MultimediaLightboxImage/LATPhotos/F2/2018/2018-04-29/10.00-10.59/_56I7095.4444893.jpg?resize=325%2C217
La partenza di Lando Norris a Baku – ©fia formula 2

George Russell vince su Norris anche nelle pole position, con 3 pole a 1 per il pilota del team ART. I due piloti britannici dimostrano anche di essere superiori rispetto ai relativi compagni di squadra. Russell paga molto i ritiri di Montecarlo e il ritiro all’Hungaroring a causa di un problema alla frizione, ma non solo: Lando Norris si è dimostrato più costante, soprattutto nella prima parte di stagione, quando il pilota di Bristol ha ottenuto una vittoria e 4 terzi posti, mai più dietro della sesta posizione.

Russell, dopo la vittoria a Le Castellet nella Feature Race e la vittoria al Red Bull Ring in Gara 1, con 3 secondi posti consecutivi, ha dato un segnale forte al campionato. In Ungheria, Russell ha portato a casa solo un punto, contro i 26 ottenuti da Norris.

Insomma la lotta al titolo è tra loro due, ma non è da escludere Alexander Albon: il thailandese ha ottenuto 3 pole e 3 vittorie accompagnate da un secondo posto, ma anche da 3 ritiri consecutivi: Montecarlo in entrambe le gare e Le Castellet in Gara 1.



Gli italiani

Antonio Fuoco Formula 2
Antonio Fuoco vince a MonteCarlo – © FIA Formula 2

Antonio Fuoco sta vivendo un’ottima stagione. Dopo il brutto esordio lo scorso anno, a causa delle disavventure con la propria auto ma anche a causa del confronto con il compagno Charles Leclerc, quest’anno il talento della Ferrari Driver Academy sembra essersi ritrovato. Infatti il pilota di Cariati ha ottenuto un giro veloce, 4 terzi posti e soprattutto una vittoria a Montecarlo nel corso di questa stagione.

Il talento classe 1996 occupa attualmente il 6° posto in classifica piloti, a solo due punti dalla coppia Markelov-De Vries in 4° posizione. L’alfiere del Charouz Racing System sta anche vincendo il confronto con il compagno di squadra Louis Delétraz.

A differenza di Fuoco, Luca Ghiotto, almeno in questa prima fase, non sta entusiasmando: anche per lui un giro veloce, ottenuto nella Sprint Race dell’Ungheria e tre podi, ma zero vittorie. Il pilota di Arzignano, anche a causa dei suoi tre ritiri, non riesce a confermare le ottime prestazioni della scorsa stagione.

Da segnalare l’arrivo di Alessio Lorandi dalla GP3, nel Team Trident, in sostituzione di Santino Ferrucci, dopo gli avvenimenti del Gp di Silverstone, dove lo statunitense tamponò volontariamente il compagno di squadra Arjun Maini. In Ungheria ha terminato 14° in Gara 1, mentre si è ritirato in Gara 2.

La classifica

Il leader è George Russell con 171 punti davanti a Norris con 159 punti e ad Albon con 131. Quarta posizione per Markelov a pari punti (114) con De Vries. Staccato di soli due punti da questa coppia troviamo Antonio Fuoco (112). A soli 8 punti da questo terzetto c’è Sette Camara, a 106 punti.

Molto più staccato Luca Ghiotto, con 79 punti. Completano la Top 10 Delétraz (62 punti) e Aitken (61 punti).

Nei costruttori il team Carlin è in vetta con 265 punti. Seguono ART a 232 punti, DAMS a 175 punti e il Charouz Racing Sistem a 174 punti.

I team italiani sono il Team Prema a 143 punti e il Team Trident a 30 punti, rispettivamente in 5° e 10° posizione. Prossimo appuntamento a Spa-Francorchamps.

Formula 2 | Trident prende Lorandi al posto di Ferrucci

F2 | L’analisi della prima parte della stagione
Lascia un voto

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 13 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, quello di diventare un giornalista sportivo.