F2 | Luca Ghiotto guarda alle ruote coperte per il 2020

Luca Ghiotto vede il suo futuro nelle ruote coperte: il WEC, il DTM e il Super GT sono nel mirino per il 2020 del pilota italiano

Ghiotto WEC
Luca Ghiotto. Foto: LNT Ginetta

La 6 ore del Fuji, lo scorso weekend ha visto in pista Luca Ghiotto sulla Ginetta G60 #5 e Nyck De Vries sulla #29 Racing Team Nederland, che ha vinto in LMP2 proprio grazie al passo del talento olandese. Per Luca Ghiotto invece un guasto ai freni, mentre la vettura era guidata da Hanley e seguiva la Rebellion in quarta posizione, ha impedito di concludere al meglio il weekend, dovendo aspettare a lungo in garage le riparazioni sulla LMP1 inglese, che ha sofferto anche di pressioni delle gomme scorrette nel primo stint.

Il futuro dell’ormai campione di F2 2019 è chiaro, sarà infatti assieme a Vandoorne il pilota della Mercedes al debutto in Formula E, mentre il pilota vicentino, al suo debutto nel WEC, non ha ancora le idee chiare sul prossimo anno. Eccetto una, ovvero interrompere la carriera in monoposto e in Formula 2: “Dopo quattro anni in F2, dovrei trovare un’opportunità molto buona, altrimenti è ormai giunto il tempo di guardare a qualcosa di diverso.

Il Fuji, casa della Toyota e dello stimolante paddock WEC, dà più di un idea a Ghiotto oltre al WEC, dove è impegnato sin dal prologo in Ginetta: “Per questo sono al Fuji, amo il campionato [endurance], ma sto osservando tutte le categorie con un tetto. Ciò include il DTM, so che sarà difficile entrare là, ma allora perché non il Super GT qui in Giappone? Non chiudo la porta a nulla nelle ruote coperte, voglio essere un pilota professionista; voglio guadagnare dalle corse.”

GT3 opzione possibile

Foto: FIA Formula 2

Oltre ai due campionati che vedono protagonista la Class One, nelle mire del pilota UNI-Virtuosi ci sarebbe un possibile programma GT3 di alto livello, come già ha fatto Raffaele Marciello, pilota ufficiale Mercedes nelle competizioni GT.

L’idea di fare più campionati nel 2020, continuando magari l’impegno con il team LNT/Ginetta e un programma DTM o GT3 è comunque prevista dal terzo in classifica della F2 2019.

“Non ci sono conflitti grossi tra i campionati che sono alla mia attenzione, quindi fare più serie è un’idea.

Nel frattempo per concludere al meglio questo 2019 non gli restano che tre gare, la 4 ore di Shanghai il 10 novembre, seguita dal weekend di Abu Dhabi in F2 e dalla 8 ore del Bahrain il 14 dicembre.

Seguici su Telegram

Francesco Ghiloni

Studente e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.