F2 | Qualifiche Bahrain 2019: Pole Position per Luca Ghiotto, seguito da Deletraz e De Vries. Schumacher decimo!

Prima qualifica del campionato 2019 di Formula 2 nel deserto del Bahrain. Pole position e primi 4 punti del weekend per l’italiano Luca Ghiotto, seguito da Louis Deletraz e Nick De Vries. Grosso bloccaggio nell’ultimo tentativo per Mick Schumacher che fa fermare il cronometro in decima posizione; incidente con contatto al muro per Callum Ilott. qualifiche formula 2 bahrain

Foto: FIA Formula 2

Prima qualifica del campionato 2019 di Formula 2 nel deserto del Bahrain. Trenta minuti per siglare il giro migliore di tutta la griglia e qualificarsi al meglio per la feature race di domani, sabato 30 Marzo, con pit stop obbligatorio. La pole position dello scorso anno è stata segnata da Lando Norris con il tempo di 1:41:761. qualifiche formula 2 bahrain

Allo spegnersi del semaforo quasi tutti i piloti scendono in pista con gomma soft (banda rossa) ed effettuano due giri di preparazione per portare in temperatura gli pneumatici.

Primo tentativo

Il tempo di riferimento è di 1:41:6 fatto segnare da Deletraz, il primo in pista. Lo svizzero viene scavalcato prima da Sette Camara e poi da Latifi con il tempo di 1:41:389. S’inserisce Ghiotto con un distacco poco più di un decimo; seguono, Schumacher, Matsushita, Mazepin, Ilott e Aitken.

Mentre il resto della griglia decide di effettuare due giri lanciati con in mezzo un giro di raffeddamento senza tuttavia migliorarsi, i piloti della Prema Schumacher e Gelael vengono subito richiamati al box. Da segnalare, il pilota indonesiano con gomma media: una strana scelta per il team italiano.

Il pilota della Ferrari Academy e del programma junior della Sauber, Callum Ilott, purtroppo è protagonista di un incidente che vede la sua Charouz a muro. Bandiera rossa a meno 18 minuti dal termine. Il pilota inglese perde il posteriore per una correzione su un cordolo in prossimità di curva 8 e, nonostante i vari tentativi di frenata, la monoposto nella sua libera corsa incontra prima un tabellone e poi il muro.

Secondo tentativo

Con la ripresa del cronometro, scendono in pista le due Dams di Latifi e Sette Camara, le due Campos di Aitken e Boccolacci e la Virtuosi di Zhou. Sette Camara è il primo a lanciarsi ma abortisce il giro per un errore di frenata in curva 1.

E’ la volta di Latifi che ferma il cronometro a 1:40:964, il primo a scendere sotto il muro dell’1:41. E’ un tempo che lascia poche speranze per il resto della griglia. Seguono Aitken e Sette Camara rispettivamente in seconda e terza posizione; Boccolacci e Zhou in settima e ottava posizione.

A meno 8 minuti, Latifi rientra ai box e si toglie il casco fiducioso del suo tempo. Il resto della griglia invece che era rimasto in pitlane scende in pista.

Putroppo soltanto pochi piloti si migliorano, tra l’altro senza scavalcare di molto le posizioni in classifica, ad eccezione dei piloti che formeranno la top 3 finale. Giro fantastico dell’italiano Luca Ghiotto, con un grande settore centrale, che conquista la pole position con il tempo di 1:40:504. Staccati di oltre tre decimi, Deletraz e De Vries.

Mick Schumacher si ferma in decima posizione a causa di un grandissimo bloccaggio che gli ha fatto perdere davvero molto tempo.

qualifiche formula 2 bahrain

Foto: FIA Formula 2

 

 

MotoGP | GP Argentina – Le FP1 sono di Marquez

mm

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.