F2 | Qualifiche GP Monaco: De Vries conquista la pole. Latifi penalizzato.

Il Campionato di Formula 2 fa tappa tra il lusso ed il glamour di Montecarlo. Con i suoi muri e le sue barriere, il circuito del Principato sfida le abilità dei piloti e delle loro monoposto alla ricerca del limite, dove il minimo errore si paga. Durante le qualifiche di oggi, anticipate tradizionalmente al giovedì, ad imporsi è stato Nick De Vries. qualifiche monaco f2

Qualifiche monaco f2
Nick De Vries; foto: FIA Formula 2 Twitter

Tradizionalmente anticipate al giovedì, le qualifiche di Formula 2 hanno visto i venti piloti divisi in due gruppi in base ai propri numeri di gara. Ciascun gruppo ha avuto a disposizione una sessione di 16 minuti. I tempi combinati hanno decretato la classifica per Gara 1 di domani. qualifiche monaco f2

GRUPPO A (numeri dispari): Deletraz, Mazepin, Sette Camara, Zhou, Schumacher, Ilott, Aitken, Raghunathan, Hubert, Boschung.

GRUPPO B (numeri pari): Matsushita, De Vries, Latifi, Ghiotto, Gelael, Correa, Boccolacci, Markelov, Calderon, Alesi.

Gruppo A qualifiche monaco f2

Il primo tentativo vede i piloti procedere con molta calma con tempi ben al di sopra delle reali possibilità delle monoposto. Addirittura, Zhou e Aitken restano ai box. Gli unici a segnare dei tempi – seppur lontani dalle vere prestazioni – sono Schumacher con 1:26:289 piazzandosi in prima posizione e Raghunathan in seconda, Ilott  e Deletraz distaccati di 3/4 secondi; a seguire il resto del gruppo. Tutti rientrano ai box.

Nel secondo tentativo, la prima posizione viene conquistata e poi persa da diversi piloti i quali giro dopo giro ottimizzavano i loro tempi, grazie anche al miglioramento delle condizioni della pista: Zhou (1:23:947), Deletraz (1:22:426), Hubert (1:21:813), Sette Camara (1:21:597).

A prevalere su tutti, poco prima della bandiera a scacchi, il pilota della Ferrari Driver Academy Callum Ilott con il crono di 1:21:462; in seconda posizione, a soli 7 millesimi, Mick Schumacher.

Completano la top ten: Sette Camara, Hubert, Deletraz, Mazepin, Boschung, Zhou, Aitken e Raghunathan.

Gruppo B

Il primo tentativo assume le sembianze di quello del primo gruppo, in quanto nessuno dei piloti cerca davvero il crono; ad eccezione di Matsushita che si colloca in prima posizione con 1:22:853.

Nel secondo tentativo a distinguersi sono principalmente prima Boccolacci (1:22:200), poi Gelael (1:22:199) ed infine De Vries (1:21:159) i quali cominciano a spingere e a segnare dei tempi significativi per la prima posizione. In particolare, il pilota olandese sembra in grande forma.

Durante il terzo tentativo, Boccolacci tocca le barriere alle Piscine danneggiando la sua monoposto sul lato destro. Fortunatamente la sessione non è stata interrotta – situazione che sarebbe costata cara ai piloti ancora in cerca di un tempo migliore – poichè il pilota della Campos è riuscito a raggiungere da solo la pit lane.

De Vries migliora ulteriormente e conquista la pole position sul tracciato del Principato con il crono di 1:20:676. A completare la top ten: Ghiotto, Latifi, Gelael, Matsushita, Markelov, Boccolacci, Correa, Alesi, Calderon.

Qualifiche monaco f2
Classifiche Qualifiche Gp Monaco; foto: FIA F2 Twitter

AGGIORNAMENTO: Latifi penalizzato di tre posizioni in griglia per aver superato la linea d’uscita della pit lane con semaforo rosso durante le prove libere del mattino.

qualifiche monaco f2 qualifiche monaco f2

 

F1 | Gp Monaco – Prove libere 1: Le vie del Principato sono di Hamilton

 

mm

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.