Formula 2

F2 | Round 1, Bahrain – Feature Race: Maloney dominatore assoluto, punto per Antonelli

Zane Maloney fa due su due e dopo la sprint conquista anche la Feature Race di F2 in Bahrain, a punti Antonelli in un weekend difficilissimo per la Prema.

La prima Feature Race della F2 2024 in Bahrain va a Zane Maloney davanti ai rookie Pepe Marti e Paul Aron, decimo il rookie italiano Andrea Kimi Antonelli. Ecco la sintesi della corsa!

Immagine

Partenza fulminante di Maloney che brucia Bortoleto e Hadjar! Il pilota junior Stake Sauber approfitta delle gomme morbide per volare in vetta. Errore di Bortoleto in staccata di curva 1: il brasiliano colpisce Hadjar e lo manda in testacoda creando una pericolosa situazione in pista. I commissari hanno punito il junior McLaren con dieci secondi di penalità.

Tutti i piloti riescono a schivare la Campos del francese fino a Fittipaldi, il quale non riesce ad evitare Hadjar e lo colpisce ponendo fine alla corsa di entrambi. Coinvolto anche Bearman nelle retrovie che, seppur a fatica, riesce a ripartire.

Dopo 4 giri in regime di Safety Car, la gara può ripartire. Maloney, O’Sullivan, Hauger, Marti, Bortoleto, Crawford, Miyata, Colapinto, Aron, Verschoor in Top10, appena fuori Martins mentre è sedicesimo in questa fase Antonelli.

Prova subito ad allungare Maloney approfittando anche della lotta tra O’Sullivan e Marti in cui ad avere la meglio è lo spagnolo. Dietro di loro in grande spolvero c’è Crawford che è distante tre secondi ma ha scavalcato Hauger ora nel mirino di Bortoleto e Miyata. Fermo ai box Correa.

Dopo un paio di giri passati a studiare l’attacco su Hauger, Bortoleto lo porta a termine con successo. Alle loro spalle intanto Verschoor si è liberato di Miyata per la settima posizione. Concluso il primo terzo di gara iniziano le danze ai box con i primi pit stop: Martins passa dalle dure alle morbide con ancora venti giri da percorrere!

Miyata restituisce il sorpasso precedente a Verschoor e ritorna in P7, mentre Barnard è il secondo pilota dopo Martins ad effettuare la sosta. Timida risalita delle Prema con Antonelli undicesimo e Bearman tredicesimo. Rientrano ai box Bearman, Cordeel e Stanek, seguiti nel giro successivo da O’Sullivan, Hauger, Aron e Durksen.


Leggi anche: F3 | Bahrain, Feature Race – Browning vince da dominatore, Minì e Fornaroli a punti


Entriamo nella seconda metà di gara e anche Crawford rientra ai box ma non senza qualche problema: sfortunatamente per l’americano il pit stop è letale e mette fine alla sua corsa. Sosta che riserva brutte sorprese anche ad Aron e Verschoor, entrambi puniti con cinque secondi di penalità per eccesso di velocità.

Rientra ai box Antonelli che ritorna in pista quattordicesimo, nel giro successivo tocca poi ai primi tre – Maloney, Marti e Hauger. Spunta però una nuova variabile: Safety Car in pista! Fermo per problemi tecnici Martins al diciannovesimo giro.

La classifica prima della ripartenza – avvenuta al giro 22 – vede Maloney in vetta davanti a O’Sullivan, Marti, Hauger, Verschoor, Aron, Miyata, Colapinto, Bearman, Antonelli, Maini, Bortoleto, Durksen, Villagomez, Stanek e Barnard. Tutti i piloti si sono fermati.

Crollano in ripartenza sia Bearman che Miyata: il giapponese resta nella mischia in P11, Bearman scende addirittura in P15. Risalita forte di Antonelli che è invece settimo ma seguito dalle due Invicta non può resistere e scende al nono posto davanti a Miyata e Verschoor.

Aron sorpassa O’Sullivan e sale virtualmente sul podio – ha bisogno di guadagnare cinque secondi per poter mantenere la posizione conquistata. Lotta interna in MP Motorsport con Colapinto che prevale su Hauger con una bella mossa con finta sul rettilineo principale. Il norvegese crolla anche nei confronti delle due Invicta con Bortoleto sesto e Maini settimo.

Bandiera a scacchi, Maloney vince ancora! Sua la Feature davanti a Marti e Aron a podio nonostante la penalità. Quarto O’Sullivan quarto di un soffio davanti a Bortoleto che aveva passato all’ultimo giro anche Colapinto.

Immagine

La Formula 2 tornerà la settimana prossima a Jeddah!

Copyright foto: TW @jamesg_photo

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter