Formula 2

F2 | Round 1, Bahrain – Sprint Race: A Sakhir è Maloney show, male Bearman e Antonelli

Zane Maloney vince la Sprint Race F2 del Bahrain, davanti a Crawford e Marti. Male le due PREMA, in coda alla classifica.

La prima gara della stagione 2024 va a Zane Maloney, che fa sua la Sprint Race F2 del round del Bahrain. Salgono sul podio anche Jak Crawford e Pepe Marti.

F2 Sprint Race Bahrain Kimi Antonelli Oliver Bearman
Il vincitore della Sprint Race Zane Maloney – Foto: Maloney Racing su Facebook

La griglia di partenza della gara sprint vede Jak Crawford partire dalla pole position affiancato da Taylor Barnard in virtù dell’inversione della griglia. In seconda fila troviamo invece Victor Martins ed Enzo Fittipaldi, mentre scatterà dalla P10 il poleman di ieri Bortoleto. Le qualifiche erano andate nel segno di Maini, ma una irregolarità tecnica ha portato alla sua squalifica.

La sintesi della prima metà di gara

I primi problemi si presentano già prima della partenza: la PHM di Duerksen si pianta in griglia nel giro di formazione. Al via del GP, Crawford parte bene e mantiene la testa, mentre Martins si porta in seconda posizione. Si pianta invece Miyata, mentre Villagomez fora una delle gomme. Cordeel si ferma nella via di fuga di curva 4, e causa la Virtual Safety Car.

Riprende la gara ed è bagarre tra Martins e Crawford, ma quest’ultimo difende bene la testa della corsa. Maloney è invece on fire, e con due splendide manovre si porta terzo. Perde alcune posizioni O’ Sullivan, che a differenza dei primi monta pneumatici più duri.

A circa un terzo di gara uno scatenato Maloney passa Martins e Crawford in soli due giri e diventa il nuovo leader, iniziando a scappare. Il pilota delle Barbados sta inanellando una serie di sorpassi fantastici, bellissimo quello su Crawford sfruttando ben due incroci di traiettoria. Sempre arretrati i due PREMA, con Kimi Antonelli e Bearman che si fermano addirittura al box per un cambio gomme, in una gara dove non sono previste soste.

Seconda metà di gara

Una penalità di 10 secondi è stata poi assegnata a Colapinto, per essersi posizionato male sulla piazzola di partenza. Bearman continua ad avere problemi anche dopo il pit, e arriva a due bloccaggi solo nel giro di uscita. Antonelli sembra migliorare un po’ il passo, segnando il giro veloce con gomme fresche poco dopo la metà gara.

A 8 giri dalla fine Hadjar passa un Martins in difficoltà e si porta al momento sul podio, mentre Maloney scappa addirittura a 3 secondi. Al 16esimo giro si ritira Taylor Barnard, e nel frattempo Marti supera anche lui Martins. Il francese è in crisi nera con gli pneumatici. Hadjar non è messo meglio, e viene superato da Marti.

Anche Paul Aron risale la classifica, passa Martins e si porta in quinta piazza. Dietro di lui non manca la bagarre, che coinvolge ben 6 piloti. Bortoleto è scatenato e passa anche Hauger per la P6 a un giro dal termine. Il brasiliano insidia anche Aron all’ultima curva ma è ormai troppo tardi. Che passo però il campione del mondo F3!

Finisce così la prima gara della stagione. Maloney conferma quanto visto nei test, malissimo le due PREMA di Antonelli e Bearman che non riescono a smuoversi dal fondo della classifica. Questa la classifica finale.

Risultati Sprint Race F2 – Bahrain

Foto: Formula 2

Foto di copertina: Maloney Racing – Facebook

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter