F2 | Round Monaco – Lawson vince una Sprint Race 2 bagnata. Sfortuna nera per Armstrong

Liam Lawson conquista la vittoria della Sprint Race 2 di Monte Carlo. Un successo che il pilota neozelandese si è andato a prendere con un meraviglioso sorpasso ai danni di Piasti. Secondo Ticktum, l’australiano della Prema completa il podio. Shwartzman rimonta dal fondo della griglia ma non prende punti. F2 Monaco Gara 2.

F2 Monaco Gara 2
Credit: twitter Formula 2

9:24 – Chiudiamo questa diretta mostrandovi la classifica finale di questa Sprint Race 2. L’appunto con la Formula 2 è per la Feature Race di questo pomeriggio. Semaforo verde alle ore 17:15. F2 Monaco Gara 2.

Credit: fiaformula2.com

9:13Shwartzman, con gomme da asciutto, realizza il giro veloce all’ultima tornata ma termina 11° e quindi non guadagna i 2 punti. F2 Monaco Gara 2.

9:12BANDIERA A SCACCHI! Trionfo per Liam Lawson. Completano il podio Ticktum e Piastri. Seguono Vips, Pourchaire, Boschung, Verschoor, Zendeli, Daruvala e Aitken.

9:09Vips è attaccato a Piastri.

9:08 – La vettura di sicurezza rientra in pit lane ed inizia il penultimo giro!

9.06 – Torna in gioco anche Shwartzman. Il pilota russo della Prema è 11° ma è rientrato a montare gomme slick.

9:04 – SAFETY CAR! Contatto fra Beckmann e Viscaal alla Santa Devota.

9:03Stupendo sorpasso di Vips! L’estone ha infilato Pourchaire alla staccata del Mirabeau ed ora è quarto!

9:02Problemi per Nissany!

8:59Nissany tenta l’attacco su Boschung alla chicane del Porto ma arriva lungo e deve ridare la posizione allo svizzero. Intanto la mossa di montare gomme slick si è rivelata totalmente sbagliata e i due piloti UNI-Virtuosi sono tornati ai box per rimettere le gomme da bagnato.

8:57 – 10 giri al termine. Lawson si riprende il giro veloce in 1:35.1 ma Ticktum è sempre alle sue spalle.

8:56 – Lotta serrata anche per la sesta posizione: Boschung in crisi fa da tappo a Nissany, Daruvala e Verschoor.

8:54Lundgaard finisce lungo al Mirabeau e deve inserire la retromarcia per tornare in pista. Ne approfitta Shwartzman per salire al 14° posto. Intanto Ticktum è nei tubi di scarico di Lawson.

8:51Ticktum è velocissimo. Realizza il giro veloce in 1:35.6 e si sta riportando sul capoclassifica Lawson: 1.7 secondi fra i due. Mancano 13 giri alla conclusione.

8:49Ticktum sorpassa Piastri! Stupenda la manovra del pilota britannico che infila la vettura del team Prema alla staccata della chicane del Porto.

8:47 – Alla conclusione del giro 14, Lawson ha circa 3 secondi di vantaggio su Piastri, con Tickutm che è sempre nei tubi di scarico del pilota della Prema.

8:44 – La pista però si sta asciugando e i tempi si abbassano. Alla dodicesima tornata è Verschoor a stampare il giro veloce. Intanto in coda, Lundgaard e Shwartzman hanno approfittato di ritiri ed errori vari e sono risaliti in quattordicesima e quindicesima posizione.

8:42 – Di nuovo bandiera verde. Ma nel corso della VSC i due piloti della UNI-Virtuosi, Zhou e Drugovich, si sono presi il rischio e hanno montato gomme slick. La pista sembra però ancora piuttosto umida.

8:41 – Virtual Safety Car: Sato parcheggia la vettura nella via di fuga della Santa Devota.

8:39 – 1:38.700 per Piastri che stampa il giro più veloce della gara. L’australiano è a 3 secondi dal leader Lawson.

8:38Lawson realizza un altro giro veloce all’ottavo passaggio in 1:39.043. Ma si risveglia Piastri che realizza un tempo simile.

8:36 – Non inquadrato, Drugovich ha perso 4 posizioni: sale così in ottava Daruvala davanti a Zhou e Verschoor.

8:34Piastri è in palese difficoltà e viene attaccato anche da Ticktum, mentre Lawson vola via e alla fine del sesto passaggio stampa anche il giro veloce.

8:31 – Splendida manovra di Lawson! Il pilota della Hitech infila Piastri all’interno della Rascasse e va in testa. Un sorpasso praticamente fotocopia a quella compiuto da Leclerc su Grosjean nel 2019.

8:29Virtual Safety Car. Problemi ancora per Armstrong: il pilota del team DAMS è finito nella via di fuga della Santa Devota nel tentativo di passare Deledda.

8:26 – Lawson è minaccioso alle spalle di Piastri. Seguono Ticktum, Pourchaire, Vips, Boschung, Nissany, Drugovich, Daruvala e Zhou che completa i primi 10.

8:25 –  Petecof finisce contro le barriere alla Santa Devota ed è già out. I commissari ancora una volta rimuovono immediatamente la vettura.

8:24Si SPENGONO LE LUCI! Lawson parte male, Piastri lo infila e va in testa!

8:20 – Giro di ricognizione iniziato. SI prevede una gara più emozionante rispetto a quella di ieri. C’è il sole sul Principato, ma la pista è umida a causa della pioggia caduta nella notte. Tutti scatteranno dunque con gomme da bagnato, ma l’asfalto potrebbe asciugarsi verso fine gara.

8:18 – Armstrong partirà dalla pit lane!

8:15 – 5 minuti al via del giro di ricognizione.

8:12 – Una prima fila tutta neozelandese. Al suo fianco ci sarà infatti il pilota del Red Bull Junior Team, Liam Lawson. I due alfieri UNI-Virtuosi, Zhou e Drugovich, che ieri hanno portato a casa una doppietta per il team, occuperanno la quinta fila. Chiudono la griglia Lundgaard, vittima dell’ennesimo problema ai motori Mecachrome mentre era terzo, e Shwartzman autore invece di un brutto errore proprio subito dopo il via che lo ha costretto al ritiro.

8:06 – La griglia di partenza della Sprint Race 2 prevede che le prime 10 posizioni della Sprint Race 1 si invertano. A partire dal palo ci sarà Marcus Armstrong che ha conquistato il decimo posto con l’unico sorpasso che abbiamo visto nell’intera. Una manovra coraggiosa ma che il pilota neozelandese della Ferrari Driver Academy è stato bravissimo a portare a termine e che stamattina gli permette di avere una grande occasione.

8:00 – Buongiorno a tutti! Nel sabato del Principato andrà in scena forse l’evento più atteso del weekend, ossia le qualifiche di Formula 1. Ma come antipasto ci sarà la categoria cadetta. Alle 8:20 ci è previsto il via della Sprint Race 2.

 

F1 | Pirelli porterà mescole diverse per le due gare in Austria

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari