F3 | Gara 2 GP Belgio – Vince Super Sargeant, P2 per Vesti, Lawson è terzo

L’ uno-due PREMA chiude la trasferta di Spa-francorshamps di F3. Piastri finisce sesto anche con la penalità di 5 secondi. Zendeli chiude in P8 e Sargeant agguanta la testa della classifica.

F3 GP Belgio
Logan Sargeant vittorioso a Spa – foto: PREMA

Stars Spangler Banner risuona sul podio del GP del Belgio per celebrare la sua vittoria. Ormai è diventata un’abitudine. Una bella e soddisfacente abitudine per un pilota nordamericano, rookie e di gran talento com’è Logan Sargeant. La vittoria di questa mattina lancia il classe 2000 sul tetto della classifica con 152 punti, 7 distanze sopra Piastri e 41 su Beckmann. F3 GP Belgio

Una gara che PREM(i)A

Allo spegnimento dei semafori il via a Gara 2 di Spa. Pessimo lo start di Lawson che partiva al palo, il neozelandese viene sfilato da Verschoor e Caldwell e Sargeant. Quest’ultimo tenta di agguantare la prima posizione dopo il Kemmel, ma arrivando troppo veloce finisce lunghissimo così al rientro deve lasciar scorrere Verschoor e Caldwell. F3 GP Belgio

Gara finita al secondo giro per Doohan che accusa un problema alla ruota posteriore sinistra. F3 GP Belgio

Sargeant si prende la P1 dopo due giri dal primo tentativo, ma stavolta è pulito e Verschoor non fa altro che accodarsi. Stessa situazione replicata poco dopo anche da Vesti. E’ la PREMA a farla da padrona anche sull’asfalto belga.
Una Virtual Safety Car causata da Chovet che sbatte a Les Combes rallenta il ritmo, oltre a rallentare l’aumento della temperatura dei pneumatici. 

Alla sesta tornata si riprende la corsa. Dopo l’ottava posizione c’è un metà griglia si forma un gruppetto compatto di macchine tra le quali compaiono quelle del vincitore di gara 1 Zendeli, Nannini e Beckmann. F3 GP Belgio
Riguardo alle prime posizioni è Piastri a girare più veloce, circa due decimi sotto ai tempi dei primi tre. F3 GP Belgio

Un aggressivo Pourchaire si lancia all’attacco di Verschoor; il francese si avvicina al driver di MP nel misto tra il secondo e terzo settore, ma come succede per gran parte del tempo, perde molto sul dritto, tanto che il sorpasso arriva nelle ultime due curve. Verschoor sembra perdere il ritmo della prima parte d gara, sul Kemmel si fa beffare da Lawson e Smolyar, mentre rimane braccato da Piastri. F3 GP Belgio

La sfida per il gradino più basso del podio si accende al giro 11; è una questione a tre dove a combattere sono le due ART di Pourchaire e Smolyar e la Hitech del neozelandese Lawson. Per il francese col #7 sarà complicato tenere alle spalle il pilota nei ranghi della RedBull, infatti non appena si sale ad Eau Rouge e si spalanca la vista sul Kemmel, Lawson si prende la P3.

Nel frattempo un contatto tra Peroni e Beckmann rovina la gara del pilota australiano.

Un Vesti rinnovatissmo, molto distante da quello che abbiamo visto in Spagna e Inghilterra, prova ad impegnare, almeno mentalmente Sargeant. i due alfieri PREMA sono praticamente incollati, mentre Piastri si mangia Pourchaire al Kemmel, proprio dove il francese soffre di più.

Un giro al termine e Vesti è in zona DRS su Sargeant, 9 decimi è lo spazio che intercorre tra lo statunitense e il danese. Arriva l’ultimo giro e per il #2 ci si gioca il tutto per tutto, ma il compagno davanti che ha gestito magistralmente la leadership è ormai imprendibile e porta a casa la vittoria di Gara 2 a Spa, oltre che la prima posizione in classifica generale.

Appuntamento a Monza per il primo dei due weekend italiani nel calendario della Formula 3. Sul tracciato di casa Trident e PREMA, riuscirà il talento USA a mantenere alte le aspettative? Parola ai fatti, dunque, da venerdì 4 settembre. F3 GP Belgio

F3 GP Belgio
Classifica del Podio – foto: Formula 3 via Twitter

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F3 GP Belgio

F1 | Qualifiche GP Belgio – Il confronto dei tempi tra il 2019 e il 2020

Marco Passoni

Progettato nel 1997, fotografo e studente di Comunicazione, Media e Pubblicità alla IULM. Ho sempre voluto lavorare nel mondo della Formula 1 sin da bambino e spero un giorno di arrivarci come responsabile comunicazione o marketing. Instagram: @marcopasso18